Arte, Materia e Riciclo: alla Versiliana i bambini scoprono il mondo dell’economia circolare

Un interessante viaggio alla scoperta della materia e dei suoi infiniti usi: è quanto propone La Versiliana dei Piccoli, il festival dedicato ai giovani che animerà fino al 28 agosto il parco della Versiliana. “Arte, Materia e Riciclo” è il tema scelto per l’edizione 2016 del festival di Marina di Pietrasanta (Lucca), nato da un’idea dell’ANCI e finanziato dal Consorzio Nazionale Imballaggi (CONAI) nell’ambito dei fondi a disposizione dell’Accordo quadro del quinquennio 2015-2019, con il contributo dei Consorzi di filiera: Cial per l’alluminio, Comieco per la carta, Corepla per la plastica, Coreve per il vetro, Ricrea per l’acciaio e Rilegno per il legno; il consorzio Greentire si è occupato della pavimentazione della nuova area giochi, mentre il Consorzio Italiano Compostatori ha curato l’orto didattico.

Con numerosi eventi in programma legati ai temi dell’educazione ambientale e del riciclo, il festival realizzerà un percorso innovativo attraverso un laboratorio didattico creativo che vedrà protagonisti importanti artisti (come Piero Giannoni, Matteo Pugliese, Helidon Xhixha e lo street artist PAO) che, utilizzando le materiale prime seconde messe a disposizione dai 6 Consorzi di filiera del CONAI, avvicineranno i bambini al complesso sistema del riciclo della materia attraverso la sua trasformazione in manufatti artistici; inoltre all’arena dei piccoli si terranno 18 spettacoli, gli stessi artisti prima dell’esibizione spiegheranno ai ragazzi l’origine dei diversi materiali.

All’interno del parco è stato allestito anche uno spazio espositivo dove si potranno ammirare 6 opere realizzate con materiale di imballaggio riciclato dall’artista Umberto Cinquini, mentre grazie al Virtual Tour “Waste Lab 1.0” i bambini, utilizzando visori 3D, potranno viaggiare in maniera interattiva nel mondo dei rifiuti e dalla loro trasformazione: come in un videogioco, dovranno scegliere dove collocare il rifiuto e accompagnarlo nel processo di trasformazione sino al prodotto finale.

Anche l’area giochi all’aperto è stata interamente rinnovata e realizzata con prodotti provenienti da materiale riciclato. Greentire, società consortile senza scopo di lucro che si occupa della gestione degli pneumatici fuori uso, ha contribuito a rivestire l’intera area del parco (300 mq) con il granulo di gomma proveniente da 2.300 pneumatici di autovetture, una soluzione che garantisce importanti ricadute in termini di impatto ambientale e adeguamento alle norme per la tutela della salute dei bambini; l’opera è stata interamente realizzata da GommAmica, importante azienda impegnata nella produzione di granulo di gomma. A disposizione dei giovani visitatori ci sarà anche un orto didattico, le cui piante sono state concimate esclusivamente da compost derivante da rifiuto organico grazie alla collaborazione con il Consorzio Italiano Compostatori.

“L’iniziativa – ha spiegato Filippo Bernocchi, Delegato ANCI Energia e Rifiuti – vuole indirizzare le nuove generazioni a far proprio il concetto alla base dell’economia circolare, ovvero un modello economico sostenibile dal punto di vista ambientale in cui la materia viene costantemente riutilizzata, attraverso processi di trasformazione e valorizzazione, con forte limitazione dell’incenerimento e del conferimento in discarica. Quest’anno ‘La Versiliana dei Piccoli’ non rappresenta solo uno spazio ludico-educativo gratuito a disposizione delle famiglie, quanto piuttosto un vero e proprio modello di economia circolare spiegata ai bambini con l’obiettivo di veicolare il concetto di materia come risorsa dagli infiniti usi, da contrapporre alla cultura dell’usa e getta”.

 

Condividi questo articolo: 


AH, LEGGI ANCHE QUESTI !



 

Altre Notizie