ERP Italia, Annual Report 2015: raccolte e trattate 26.759 tonnellate di RAEE +7% vs. 2014

L’Annual Report diffuso in questi giorni da conferma che il 2015 è stato un anno premiante per ERP Italia in termini di volumi di raccolta. Il dato più evidente che emerge dal Report infatti, è che nel primo anno di operatività come società consortile, ERP Italia è riuscita a centrare i propri obiettivi aziendali di crescita, mettendo a frutto l’intenso lavoro svolto nel 2013 e 2014 per adeguarsi in anticipo al mutato quadro normativo di settore.

I risultati operativi parlano da soli: nel 2015, sono state raccolte e trattate 26.759 tonnellate di RAEE (+7% vs. 2014) e 1.308 tonnellate di RPA (+12,5%), ritoccando verso l’alto anche gli indici di puntualità del servizio. Un’ulteriore nota positiva viene dalla qualità dei servizi erogati. Ancora una volta, ERP Italia è andata oltre la conformità agli standard di livello del servizio operativo stabiliti dai Centri di Coordinamento nazionali RAEE e RPA ritoccando verso l’alto gli indicatori di puntualità della raccolta. Nell’ambito dei RAEE, infatti, ERP Italia è riuscita a garantire il rispetto dei tempi massimi di intervento nel 99,5% delle richieste di ritiro, mentre per le pile esauste le richieste sono state evase puntualmente nel 97,6% dei casi.

“ La soddisfazione per i risultati conseguiti nel 2015 è più che legittima perché va a premiare e valorizzare il lavoro di adeguamento ai requisiti richiesti dalla nuova normativa svolto negli ultimi due anni “- dichiara Alberto Canni Ferrari, Country General manager di ERP Italia. “Andando nello specifico, tengo a sottolineare come l’incremento registrato nella raccolta delle pile esauste rispecchi il forte orientamento delle nostre attività ad avvicinare i volumi raccolti ai tassi fissati come obiettivo nazionale. Tutto ciò comporta un costante lavoro sul territorio e di coordinamento con le realtà locali allo scopo di agevolare il conferimento al sistema di questa tipologia di rifiuti, anche attraverso iniziative di comunicazione e sensibilizzazione nei confronti della cittadinanza. Guardando all’anno in corso, direi che ci sono fondate possibilità che questo trend positivo si confermi con ulteriori incrementi nella raccolta sia dei RAEE domestici e professionali che dei rifiuti di pile e accumulatori.”

Coerente con la propria missione aziendale e con un impegno costante negli anni, anche nel 2015 ERP Italia è stata promotore e partner di numerose iniziative territoriali di sensibilizzazione ambientale e di divulgazione del riciclo consapevole dei rifiuti “tecnologici”.

Condividi questo articolo: 

AH, LEGGI ANCHE QUESTI !



 

Altre Notizie