Sesso: rimedio naturale per dimagrire, più lo si fa più la fame diminuisce

Fare sesso riduce il senso di fame, quindi più se ne fa più si dimagrisce. Non è una credenza popolare, ma uno studio canadese della York University che indica nell’ossitocina, un ormone che si produce durante l’atto con il partner, l’indiziato numero uno che riduce l’appetito, solo per il cibo s’intende.

Durante il convengo annuale, tenutosi in Portogallo, della Società per lo Studio del Comportamento Alimentare gli studiosi canadesi hanno esposto gli esiti del loro studio sul legame tra sesso e cibo. Secondo i dati raccolti durante il rapporto sessuale con il partner il cervello produce l’ossitocina, un ormone che è responsabile dell’affetto che si prova verso i figli oppure verso il proprio animale domestico.

L’ossitocina è l’ormone che aumenta nel cervello delle mamme in fase di allattamento ed il responsabile del legame che si crea con i proprio figli. Lo stesso ormone aumenta nel cervello dei partner durante e dopo il rapporto sessuale in seguito all’orgasmo, questo fa si che aumenti la sensazione di benessere e appagamento che distoglie l’attenzione, del cervello, dal cibo.

Lo studio, condotto su un gruppo di volontari di età compresa tra i 27 e i 50 anni, è andato ad analizzare i livelli di ossitocina eseguendo l’esame del DNA dei volontari. la ricercatrice della York University, Caroline Davis, e i suoi colleghi presso il Centro per le dipendenze e la salute mentale è la prima a dimostrare che le varianti del gene ossitocina (OXTR) contribuisce a ridurre il senso di appetito in alcuni di noi. Lo studio ha messo in evidenza come le OXTR hanno un influenza genetica sull’appetito, sule preferenze alimentari, sull’assunzione di cibo e sui tratti di personalità a rischio associati con meccanismi cerebrali di ricompensa.

L’ossitocina è una molecola evolutivamente antica prodotta nel cervello che agisce in tutto il corpo attivando le OXTR. Essa influenza molti comportamenti di sopravvivenza compresi quelli utilizzati per gestire lo stress, la dottoressa Caroline Davis ha affermato che “per esempio, l’ossitocina migliora i comportamenti prosociali e le relazioni. D’altra parte, gli aumenti dell’ossitocina tende a diminuire l’appetito, in particolare il consumo di carboidrati dolci“.

La ricerca condotta sui volontari va avanti da 10 anni ed ha individuato i responsabili, già sospettati, del comportamento alimentare sbagliato. Sono porzioni di DNA chiamate “polimorfismi a singolo nucleotide” (SNP) che hanno effetti sulla psiche e influiscono sul comportamento a tavola. “Questi risultati supportano il ruolo dei geni nel dare origine a tratti che regolano il comportamento e sottolineano l’importanza dell’ossitocina in eccesso di cibo” ha continuato la dottoressa.

Dunque, tanto sesso, ovviamente con il proprio partner, per dare “in pasto” al nostro cervello tanta ossitocina così che ci renda appagati e favorisca il dimagrimento a cui contribuisce anche l’attività fisica legata all’atto sessuale. Un doppio piacere, quello dell’intimità del proprio compagno/a, con tutte le conseguenze legate al benessere prodotte dall’atto, e la consapevolezza che aumentiamo la possibilità di dimagrire.

Condividi questo articolo: 


 

Altre Notizie