Barack Obama: alle Hawaii sorgerà la riserva marina più grande del mondo

La riserva marina più grande del mondo sorgerà alle Hawaii. Lo ha annunciato il presidente americano Barack Obama, che amplierà l’esistente Monumento nazionale marino di Papa hanau mokuakea, portando l’estensione a un milione e mezzo di chilometri quadrati. Secondo la Casa Bianca, la riserva offre protezione a circa 7mila specie marine, alcune delle quali in pericolo di estinzione, come balene, tartarughe e corallo nero. “”La tutela delle nostre terre e delle nostre acque è più importante che mai””, spiega la Casa Bianca.

Oltre mezzo milione di miglia quadrate. Due volte la superficie del Texas per oltre mezzo milione di miglia quadrate nelle acque remote del Pacifico, la nuova oasi sarà un paradiso di biodiversità, un santuario per specie in pericolo tra cui la balenottera azzurra, le tartarughe marine, l’albatros dalla coda corta e le ultime foche monache delle Hawaii.

L’oasi contiene alcune delle barriere coralline più in salute del globo. Le sue “montagne” e isole sommerse ospitano una fauna variegata e ricca di oltre settemila specie tra cui i più antichi animali viventi della terra: coralli neri che hanno creato li’ il loto habitat 4.000 anni fa. . Un quarto delle creature che popolano l’oasi non si trovano altrove, altre non sono state ancora identificate o lo sono state solo di recente come il piccolo polipo bianco scoperto pochi mesi fa e ribattezzato dagli scienziati Caspar. Con l’espansione gli Stati Uniti hanno oggi 1.200 aree marine protette che coprono il 26 per cento dei mari, secondo Lauren Wenzel, direttore de National Marine Protected Areas Center. La maggioranza, a differenza di quella delle Haiwaii che la ammette solo a scopo ricreativo, permettono pero’ a pesca o qualche altra forma di risorsa estrattiva. L’allargamento di oggi aumenta la proporzione di aree veramente “off limits” dal 3 al 13%

Quadruplica l’oasi marina creata nel 2006. Il parco, dall’impronunciabile nome di Papahānaumokuākea, quadruplica l’oasi marina creata nel 2006 da George W. Bush. E’ anche uno straordinario omaggio alle culture ancestrali degli indigeni hawaiani i cui “spiriti degli antenati aleggiano su quelle acque”.

Condividi questo articolo: 


 

Altre Notizie