Attenti alle bufale, il portale per informare i cittadini contro le false cure

Non tutti sanno che internet è pieno di bufale, cattivi consigli, ciarlatani, gente che lancia esche nella speranza che qualcuno abbocchi, gente cattiva che vuole indurre gli altri a danneggiarsi, persone disposte a presentare elaborati falsi per truffare la gente: tutto ciò esiste anche in campo medico.’Attenti alle bufale’, cosi chiamerà così il sito al quale sta lavorando la Federazione nazionale degli ordini dei medici chirurghi e degli odontoiatri (Fnomceo) e che avrà l’obiettivo di informare i cittadini contro le ‘false cure’, mettendo in guardia da ciarlatani ed informazioni non controllate veicolate dalla Rete. Il nuovo ‘portale’, che sarà accessibile dal sito web della Fnomceo, dovrebbe partire entro un paio di mesi e si punta a coinvolgere esperti di fama nazionale che possano dare risposte chiare ai cittadini.

”Oggi la Rete rappresenta per un numero crescente di persone uno strumento fondamentale per informarsi, ma anche – afferma la presidente Fnomceo Roberta Chersevani – un luogo dove cercare ‘cure’ e ‘terapie’. Purtroppo, però, in rete si pesca di tutto e, spesso, si corre il rischio di rimanere ‘impigliati’ in informazioni false, poichè sul web non vi è alcun controllo a garanzia della validità scientifica dell’enorme mole di informazioni veicolate”. L’obiettivo, afferma, è dunque potenziare l’informazione ai cittadini, tenendo sempre presente che il Codice deontologico medico ha regole ben precise: il medico non può allontanarsi da posizioni validate scientificamente, pena la radiazione’. Ma il vero problema, conclude, ”è che spesso dietro tali false e costose terapie si nascondono solo interessi economici, e si gioca sulla debolezza delle persone malate”.

Condividi questo articolo: 


 

Altre Notizie