Match it now, la campagna per la donazione del midollo osseo

Il 17 settembre è iniziata la settimana del midollo osseo con la campagna Match it now che ha lo scopo di sensibilizzare alla donazione delle cellule staminali emopoietiche. Sono oltre 370 mila i donatori, 29 milioni quelli iscritti nella rete dei registri di donatori in tutto il mondo, ma non basta.

Non bastano 29 milioni di iscritti perché il problema è la compatibilità e per i medici trovare il donatore è un lavoro lungo, per questo l’offerta deve essere ampia. Sono circa 50.000 ogni anno, di cui 1.500 solo in Italia, i pazienti che necessitano di un trapianto salva vita, tra le principali malattie vi è la leucemia, e maggiore è la disponibilità di midollo osseo e cellule staminali emopoietiche e maggiore è la possibilità di trovare un donatore compatibile.

Il numero di donatori aumenta ogni anno, in Italia la donazione di cellule staminali emopoietiche (che si trovano nel midollo osseo, nel sangue periferico e in quello del cordone ombelicale) è arrivato alla cifra di 370.108. Di queste solo 190-200 hanno donato a perfetti sconosciuti il proprio midollo. “Una sproporzione – secondo Nicoletta Sacchi, direttore del Registro Nazionale Italiano Donatori di Midollo Osseo (Ibmdr) – dovuta al fatto che i pazienti possono ricevere cellule emopoietiche solo da persone compatibili geneticamente, cosa che raramente avviene“.

Proprio per questo la campagna Match it now quest’anno non sarà solo di un giorno, come nelle precedenti edizioni, ma di una settimana. Si possono iscrivere al Registro Italiano Donatori di Midollo Osseo tutti gli adulti, di età compresa tra i 18 e i 35 anni. Come spiega anche Licinio Contu, genetista e presidente federazione italiana associazioni donatori cellule staminali emopoietiche: “perché ogni paziente trovi una persona compatibile è necessario che ci siano tanti donatori nelle diverse Regioni italiane. È più facile che un individuo che abiti in Sardegna trovi compatibilità con un donatore sardo. Serve un registro ben differenziato che offra scelta nelle diverse Regioni“.

Come si legge sul sito del centro nazionale sangue: L’evento, patrocinato dal Ministero della Salute, è promosso dall’Istituto Superiore di Sanità, dal Centro Nazionale Trapianti, dal Centro Nazionale Sangue, dal Registro IBMDR e dalle federazioni ADMO e ADOCES, e rientra nella più ampia cornice del secondo World Marrow Donor Day (la giornata mondiale del donatore di midollo osseo), che sarà celebrato in tutto il mondo il 17 settembre 2016.

Nel corso di Match It Now si alterneranno su tutto il territorio italiano eventi, manifestazioni e iniziative con l’obiettivo di informare correttamente i cittadini sulla donazione delle cellule staminali emopoietiche e di consentire l’arruolamento di nuovi donatori. Le piazze italiane saranno animate dai volontari delle associazioni di settore, affiancati dai medici e personale sanitario.

Condividi questo articolo: 


 

Altre Notizie