Cancro al seno: solo il 30% delle donne sottoposte a mastectomia effettua la ricostruzione

Grande successo per gli appuntamenti promossi dalla Beautiful After Breast Cancer Italia Onlus in occasione della V Giornata internazionale per la Consapevolezza sulla Ricostruzione Mammaria: il BRAday 2016 (Breast Reconstruction Awareness Day) ha visto infatti un susseguirsi di eventi e proposte di informazione a cui hanno aderito tanti ospedali italiani lungo tutto lo stivale, in particolare a Roma, Palermo, Bologna, Milano, Forlì, Modena, Verona e Trento.

Quella della ricostruzione chirurgica è una possibilità, nonché un diritto, che però solo un terzo delle pazienti prende in considerazione: “La ricostruzione mammaria – ha dichiarato la Prof.ssa Marzia Salgarello, presidente della Beautiful After Breast Cancer Italia Onlus – oggi è parte integrante della cura delle neoplasie mammarie. Nonostante ciò solo una percentuale minore delle donne sottoposte a mastectomia effettua la ricostruzione (circa il 30%). Per questo, obiettivo del BRAday e della Beautiful After Breast Cancer Onlus Italia è informare chi affronta la malattia che la ricostruzione rientra nei servizi di Sistema Sanitario Nazionale e può essere effettuata anche in sede operatoria durante l’asportazione del tumore. Questa è chirurgia ricostruttiva, non estetica, è un diritto per le pazienti e un nostro dovere farlo sapere, perché possano così ricostruire anche la loro vita”.

La Fondazione Beautiful After Breast Cancer, fondata nel 2011 dal celebre chirurgo plastico belga Phillip Blondeel e presieduta in Italia dal responsabile dell’Unità di chirurgia Plastica e Ricostruttiva del Policlinico Gemelli, Prof.ssa Marzia Salgarello, è un’organizzazione internazionale multidisciplinare il cui obiettivo è aiutare le pazienti che hanno avuto diagnosi di tumore al seno a ricostruire la propria esistenza.  La Onlus si dedica alla divulgazione di informazioni riguardo al tumore al seno ed alla ricostruzione mammaria, impegnandosi a trasmettere al personale medico, alle pazienti e ai media l’importanza di tale scelta e del benessere dopo una diagnosi di tumore.

Condividi questo articolo: 


AH, LEGGI ANCHE QUESTI !



 

Altre Notizie