Ginecologi: vaccinazione contro influenza consigliata a donne in gravidanza

I ginecologi consigliano alle donne in gravidanza di vaccinarsi contro l’influenza. Riuniti in congresso a Roma sul tema “La salute al femminile tra sostenibilità e società multietnica” invitano le donne in dolce attesa a vaccinarsi e sfatare il mito di problematiche legate alla vaccinazione.

L’influenza 2016/2017 è arrivata con netto anticipo rispetto alle attese, ad agosto il primo caso su un bambino. Oltre ad aver anticipato i tempi l’influenza quest’anno è più aggressiva per la mutazione di due dei tre ceppi che colpiranno circa 7 milioni di italiani e che li costringerà a letto.

I medici stanno invitando tutta la popolazione a vaccinarsi e in particolare l’invito è rivolto a chi è maggiormente a rischio come gli operatori sanitari e gli anziani. Non di meno le donne in gravidanza dovrebbero fare il vaccino, questa volta sono i ginecologi a lanciare l’appello dal congresso di Roma dove sono riuniti Sigo (Società italiana di ginecologia), Agoi (Associazione Ostetrici Ginecologi Ospedalieri Italiani) e Agui (Associazione Ginecologi Universitari Italiani).

Tra le donne in attesa di un figlio ci sono anche molte immigrate, sono 15 mila quelle sbarcate sulle nostra coste, e oltre il milione quelle in età fertile presenti sul territorio nazionale. Le difficoltà linguistiche e culturali molto spesso limitano alle immigrate l’accesso alle strutture sanitarie, difficoltà che si accentuano quando occorre spiegare sintomi e disturbi ai sanitari e difficoltà nel comprendere le spiegazioni del medico.

Non solo donne già incinte, arrivano in Italia anche migranti giovani tra le quali la prevenzione non è una regola spesso proprio per motivi culturali. Tra le adolescenti straniere è alto il tasso di coloro che non è mai stata dal ginecologo, si arriva all’80 per cento contro il 30 per cento delle coetanee italiane.

La contraccezione non è presa in considerazione, non solo dalle straniere, dalle ragazze con un’alta probabilità di trasmettere malattie non solo per via sessuale. A maggior ragione è ancor di più consigliata la vaccinazione come spiega il presidente di SIGO, Paolo Scollo: “la vaccinazione è consigliata sempre per le donne in gravidanza. Bisogna sfatare il mito che la vaccinazione sia un problema o dia problemi“.

Condividi questo articolo: 


AH, LEGGI ANCHE QUESTI !



 

Altre Notizie