Green economy, record a Milano e Lombardia nella raccolta e riciclo di oli lubrificanti usati

Oltre 4.270 tonnellate di oli lubrificanti usati raccolte a Milano nel 2015 su un totale di 50.050 tonnellate recuperate nella Regione Lombardia. Sono i dati resi noti dal Consorzio Obbligatorio degli Oli Usati nella conferenza stampa che si è tenuta nell’ambito di CircOLIamo, la campagna educativa itinerante che punta a sensibilizzare l’opinione pubblica e le amministrazioni locali sul corretto smaltimento dei lubrificanti usati. La Lombardia si conferma la regione leader in Italia nel recupero e riutilizzo di questo rifiuto pericoloso: rispetto all’anno precedente sono state raccolte 10.165 tonnellate in più, un risultato che conferma l’ottimo lavoro del Consorzio, delle aziende di raccolta e delle amministrazioni locali.

Sul piano nazionale il Consorzio – che coordina l’attività di 74 aziende private di raccolta e di 4 impianti di rigenerazione – ha raccolto nel 2015 in tutta Italia 167.000 tonnellate di olio lubrificante usato, un dato vicino al 100% del potenziale raccoglibile. “I risultati sono soddisfacenti – ha spiegato Franco Barbetti, direttore tecnico operativo del  COOU – ma il nostro obiettivo resta quello di raccoglierne il 100%”. Per questo motivo il Consorzio ha ideato la campagna educativa itinerante CircOLIamo, che in due anni toccherà tutti i capoluoghi di provincia italiani; una campagna a zero emissioni, perché la quantità di CO2 generata sarà compensata attraverso interventi di forestazione in grado di assorbire la CO2 immessa in atmosfera. “La piccola parte che sfugge ancora alla raccolta – ha continuato Barbetti – si concentra soprattutto nel ‘fai da te’: per intercettarla abbiamo bisogno del supporto delle amministrazioni locali per una sempre maggiore diffusione di isole ecologiche adibite anche al conferimento degli oli lubrificanti usati”.

“Siamo felici di questo risultato che conferma il primato della nostra città nella raccolta differenziata – ha dichiarato Marco Granelli, assessore alla Mobilità e Ambiente – . Efficienza degli operatori che effettuano la raccolta e consapevolezza dei cittadini sono sicuramente gli elementi fondamentali dei positivi risultati. Uno sprone a lavorare ancora meglio”.

Condividi questo articolo: 


AH, LEGGI ANCHE QUESTI !



 

Altre Notizie