Mano amputata nella porta dello scuola bus: eccezionale intervento salva l’arto a bimbo di Bra

Reimpiantata la mano amputata a bimbo di sei anni, l’intervento durato più di nove ore è stato eseguito, alla Città della Salute dalle équipe mediche di Regina Margherita e CTO, sotto la guida dello specialista della mano Bruno Battiston. L’operazione è tecnicamente riuscita e ora il piccolo paziente è in terapia intensiva e non è in pericolo di vita. La mattina del 28 ottobre a Bra, comune della provincia di Cuneo, è avvenuto lo sfortunato incidente.

Davide, 6 anni, al ritorno a casa con lo scuola bus è rimasto con la mano incastrata nella porta mentre era intento a salutare un proprio compagno. La mano è stata tranciata per l’impatto con un muretto. Una signora che abita nella zona dell’incidente ha recuperato la mano e messa subito sotto ghiaccio. Ancora un intervento eccezionale quello dei sanitari della Città della Salute di Torino che dopo oltre nove ore di intervento sono riusciti a riattaccare la mano e a recuperare tutte le funzionalità. L’intervento è stato estremamente delicato e difficoltoso perché il taglio non è stato netto e durante l’operazione sono stati effettuati anche diversi autoinnesti di pelle.

Davide ora è in terapia intensiva e il recupero sarà lungo, l’intervento è tecnicamente riuscito con la ricostruzione di ossa, tendini e vasi sanguigni. L’arto amputato e reimpiantato non sarà più funzionale al 100 per cento e ci vorrà almeno un anno perché si possano vedere i primi movimenti con il recupero dei nervi, ma è certamente meglio di una protesi soprattutto per un bambino.

L’intervento tempestivo, il recupero della mano messa subito sotto ghiaccio e il trasporto in elisoccorso hanno consentito ai medici del Regina Margherita e del CTO di poter eseguire un’operazione tanto delicata. Al Regina Margherita di Torino non sono nuovi ad interventi fuori dal comune, dal trapianto di cuore a Nicole di 5 anni nata con un solo ventricolo al bambino di 8 anni con osteosarcoma primitivo a cui è stato ricostruito il femore con l’omero.

Condividi questo articolo: 


AH, LEGGI ANCHE QUESTI !



 

Altre Notizie