Migranti: recuperati 28 corpi senza vita, 11mila tratti in salvo negli ultimi due giorni

Sono 4.655 i migranti tratti in salvo nella giornata odierna nello Stretto di Sicilia nel corso di 33 distinte operazioni di soccorso coordinate dalla Centrale Operativa della Guardia Costiera di Roma del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti. I migranti si trovavano a bordo di 27 gommoni, 5 piccole imbarcazioni ed 1 barcone. Nel corso delle operazioni sono stati recuperati anche 28 corpi senza vita.

Oltre mille profughi sono sbarcati in Sicilia, dove saranno seguiti a breve da altri mille. Nel porto di Palermo è infatti approdata la nave Bourbon Argos di Medici senza frontiere: a bordo anche 161 donne e 15 minori. Si tratta in prevalenza di subsahariani sbarcati al molo Quattro venti, dove si trova lo staff dell’Asp di Palermo per i controlli sanitari prima del trasferimento nei centri di accoglienza.

E a Vibo Valentia è arrivata la Aquarius, una nave di Sos Mediterranée che opera in partenariato con Medici senza frontiere, portando in Calabria 725 profughi. Erano stati tratti in salvo lunedì al largo della Libia, a nord-ovest di Tripoli. Si tratta di 529 uomini, 191 donne (di cui 118 viaggiano sole e 10 sono incinte), e 198 minori, 178 dei quali non accompagnati. Tra loro, nove bambini hanno meno di cinque anni.

Sono intervenute nelle operazioni: Nave Corsi CP906 della Guardia Costiera, le motovedette CP302 e CP322 della Guardia Costiera di Lampedusa, 1 unità della Marina Militare italiana e 1 della marina militare irlandese, 1 unità del dispositivo Frontex, 1 mercantile, 2 rimorchiatori privati e navi delle ONG: MOAS, Life Boat, Open Arms, Watch the Med.

Condividi questo articolo: 


AH, LEGGI ANCHE QUESTI !



 

Altre Notizie