Obesità, dimagrire con latte e formaggi, ecco come

Latte e formaggi sono spesso accusati di aumentare il rischio di obesità ma il loro consumo aiuta a dimagrire. Secondo uno studio pubblicato sugli Annals of Epidemiology e condotto in Cina presso l’Università di scienze e tecnologie di Qingdao, i ricercatori hanno calcolato che per ogni 200 grammi di latte consumati al giorno (circa una tazza) il rischio di obesità di bambini e adulti si riduce del 16%. I ricercatori hanno analizzato i dati di oltre 30 studi già pubblicati su consumo di latte e derivati e rischio di obesità (meta-analisi). Dalla revisione dei dati è emerso che, contrariamente a quanto spesso si è detto in passato, i formaggi non aumentano il rischio di obesità.

Numerosi studi hanno però dimostrato che latte e latticini, se consumati con moderazione, possono aiutare alla riduzione di peso e della massa adiposa. I latticini stimolano l’ossidazione dei lipidi e fanno bruciare molte calorie, facilitando l’eliminazione dei grassi alimentari. Il profilo nutrizionale del latte è molto simile a quello della carne: entrambi contengono una quantità simile di proteine e grassi saturi e, così come la carne, il latte è privo di fibra. Gli studi hanno dimostrato che, seguendo un’alimentazione con meno carboidrati e più lipidi (come ad esempio quelli dei formaggi), si riduce il grasso corporeo e si dimagrisce con più facilità. Inoltre, il giusto apporto dei grassi in una corretta alimentazione è fondamentale per gestire anche il senso di sazietà e per tenere sotto controllo l’appetito.

Uno studio condotto in Lussemburgo su 1350 persone – pubblicato su “Nutrition Research” – ha evidenziato che il consumo regolare di latte e derivati diminuisce il rischio di obesità, sia totale (indice di massa corporea) che addominale. Lo studio ha rivelato che chi consuma abitualmente i latticini corre un rischio del 50% inferiore di diventare obeso rispetto a chi ne consuma di meno o per nulla. Ed il rischio è ancora più basso per chi sceglie abitualmente latte e yogurt interi.

Ad un’alimentazione ricca di latte e derivati è comunque sempre opportuno affiancare cibi vegetali, poiché consentono di riequilibrare l’apporto di sostanze nutritive all’organismo e offrono fattori di protezione contro le malattie degenerative, come disturbi al cuore e il cancro, di cui il latte e la carne scarseggiano. Inoltre, è bene scegliere sempre prodotti di qualità (clicca qui per avere un aiuto nella ricerca) che ci consentano di avere un’alimentazione sana e sostenibile per noi e per l’ambiente.

Condividi questo articolo: 


AH, LEGGI ANCHE QUESTI !



 

Altre Notizie