Vita: da consumare preferibilmente entro i 125 anni

Quanto può essere lunga la vita di un essere umano lo ha stabilito la scienza. Secondo una ricerca pubblicata su Nature e condotta dai dipartimenti di Genetica e di Oftalmologia e Scienze visive dell’Albert Einstein College of Medicine di New York, gli esseri umani non possono superare un limite, in anni, ben definito. Nonostante i progressi della medicina, coadiuvati dalla tecnologia, abbia alzato il limite oltre i cento anni.

Spinta dal progresso tecnologico, l’aspettativa di vita è aumentato notevolmente a partire dal XIX secolo. La prova demografica ha rivelato una riduzione continua della mortalità e un aumento dell’età massima al momento della morte, che potrebbe gradualmente estendere la longevità umana. Insieme con le osservazioni che la durata della vita in diverse specie animali è flessibile e può essere aumentata con un intervento genetico o farmaceutico, questi risultati suggeriscono che la longevità non può essere oggetto di rigorosi vincoli genetici specifici delle specie.

Analizzando i dati demografici globali, è stato dimostrato che i miglioramenti nella sopravvivenza con l’età tendono a diminuire dopo i 100 anni e che l’età al momento della morte della persona più vecchia del mondo non è aumentata dal 1990. I risultati suggeriscono che la durata massima degli esseri umani è fissa e soggetta a vincoli naturali.

Il limite massimo raggiungibile secondo gli scienziati è di 125 anni anche se una minima possibilità di superarlo c’è ed è di 1 su 10.000. L’essere umano più longevo di tutti i tempi è stata la francese Jeanne Calment, morta nel 1997 a 122 anni. In Italia sono oltre 19 mila gli ultracentenari che hanno anche realizzato un calendario per il 2017. Modelli e modelle arrivano soprattutto dalla Sardegna, che ha il primato degli ultracentenari, ma anche da Veneto, Lombardia, Piemonte, Emilia, Lazio, Campania, Toscana, Puglia, Molise, Umbria, Marche, Calabria e Abruzzo, tutti di età compresa tra i 100 e i 109 anni.

Condividi questo articolo: 


AH, LEGGI ANCHE QUESTI !



 

Altre Notizie