iPhone, virus lo blocca in 5 secondi

Per mandare in crash un iPhone basta un video di 5 secondi. Ancora una volta la qualità di iOS di Apple è chiamata in causa mostrando debolezze che si contrappongono alla osteggiata sicurezza del sistema operativo di Cupertino. Non è la prima volta che accade qualcosa del genere.

È stato postato sul social network Reddit il primo utente colpito da questo bug e in seguito tanti altri. Un file video MP4 di poco meno di 5 secondi pubblicato su Miaopai, app cinese simile a Vine, è in grado prima di mandare in freeze e poi in crash gli iPhone. Se inizialmente si pensava fosse un problema esclusivo di iOS 10, successivamente si è scoperto che, invece, il crash avviene su diverse versioni di iOS.

Apple non ha ancora commentato l’accaduto e probabilmente è già a lavoro sulla soluzione che arriverà tramite aggiornamento. Di certo l’update arriverà per l’ultima release, mentre non è detto che possa arrivare anche per le versioni precedenti di iOS. La clip video viene inviata tramite iMessage e se si clicca sul link per aprire il video tutto andrà normalmente per almeno una decina di secondi dopo la sua conclusione. Poi l’iPhone inizierà a rallentare fino a bloccarsi del tutto. A questo punto rimane una sola cosa da fare, un riavvio forzato che farà tornare l’iPhone perfettamente funzionante e senza la perdita di alcun dato.

Su un iPhone 7 o 7 Plus è necessario tenere premuto contemporaneamente il tasto power e il tasto del volume giù fino a quando compare il logo Apple. Su iPhone 6S, 6S Plus smartphone più vecchi, gli utenti devono tenere premuti i pulsanti di accensione ed home. Una volta che l’iPhone è riavviato, tutto funziona normalmente.

iPhone ha una storia di strani legami con link e bug che mandano in crash il dispositivo. Nel mese di gennaio, un link inviato a un iPhone che rimandava all’apertura del browser Safari mandava in crash il browser e forzava al riavvio dello smartphone. Il bug ha interessato anche computer e dispositivi Android, anche se in misura minore.

Maggio del 2015 un altro bug mandava in crash l’iPhone senza neanche il bisogno di aprire il messaggio di testo attraverso cui era inviato. Una stringa di caratteri, alcuni in arabo, preceduti dalla parola “Power” e inviati tramite messaggio. Tutti attacchi dal tono scherzoso, come quest’ultimo del video, che sembra vogliano dire che bloccare un iPhone è un gioco.

Condividi questo articolo: 


AH, LEGGI ANCHE QUESTI !



 

Altre Notizie