Samsung Galaxy S8, rumors: 256 GB di storage e fotocamera frontale con autofocus

Samsung a fine febbraio presenterà il Galaxy S8, il nuovo top di gamma dell’azienda sudcorena, il dispositivo della riscossa, il device a cui tutto è affidato per far riemergere la società dall’oblio in cui è caduta in seguito alla debacle del Galaxy Note 7. I rumors provenienti dalla Cina indicano specifiche tecniche da capogiro per il prossimo flagship della serie Galaxy S.

Le ultime voci provenienti dalla Cina danno per certo l’arrivo, il prossimo anno, sul mercato di una versione del Galaxy S8 davvero impressionante: 6GB di RAM e ben 256 GB di memoria interna. Sì, se qualcuno avesse ancora qualche dubbio la risposta è si. Il sorpasso degli smartphone sui pc è ormai avvenuto e non quello relativo alle vendite avvenuto già da qualche tempo, ma quello sulle specifiche tecniche.

Se davvero Samsung a Barcellona presenterà un Galaxy S8 con 6GB di RAM e 256 GB di memoria interna, oltretutto espandibili con microSD di altri 200GB almeno, è evidente che le specifiche tecniche di un tale device sono ben oltre quelle di un odierno PC. Galaxy S8 a parte, il 2017 è molto probabilmente l’anno in cui arriveranno smartphone con 8 GB di RAM e sono molte le voci, da prendere sempre con il dovuto scetticismo perché appunto di voci si tratta, che danno anche l’S8 con tale quantitativo di RAM.

Per fare un confronto basti pensare che i primi personal computer consumer risalgono ad almeno 30 anni fa e oggi montano tra gli 8 e i 16GB di RAM (più rari quelli con 32GB), il primo smartphone, l’iPhone, è stato lanciato nel 2007 e in soli 10 anni il mercato vedrà l’arrivo degli 8GB di RAM a dimostrazione di quanto sia la spinta in questo settore.

Novità anche per la fotocamera frontale che a quanto pare potrebbe essere dotata di autofocus, una rarità per questo tipo di fotocamere. Nulla di nuovo invece sul fronte dei megapixel di cui sarà dotata che probabilmente rimarranno gli ormai classici 5MP.

Tra le altre caratteristiche troveremo l’ultimo processore prodotto in casa dall’azienda, un display in due varianti da 5,7 e 6,2 pollici con una risoluzione 4K (minimo QHD), intelligenza artificiale, nuovo assistente vocale, sensori biometrici, supporto alla realtà virtuale e chissà quanto altro ancora.

È spontaneo quindi chiedersi di che batteria sarà dotato il Galaxy S8, una domanda più che lecita per vari motivi, due buoni almeno. Primo: con tali specifiche e tali funzioni avanzate il consumo della batteria sarà certamente molto elevato; secondo: dopo gli eventi che hanno visto protagonista il Galaxy Note 7 e le sue batterie un certo timore verso batterie molto condensate e di grande capacità è più che plausibile.

Condividi questo articolo: 


AH, LEGGI ANCHE QUESTI !



 

Altre Notizie