Avira: smantellato il botnet Avalanche

Ieri primo dicembre l’ufficio del pubblico ministero tedesco a Verden, in stretta collaborazione con l’FBI, Europol e altri partner, ha smantellato la botnet Avalanche, presente in tutto il mondo. Secondo Europol, le vittime di infezioni da malware condotti attraverso la rete bot Avalanche sono state identificate in oltre 180 Paesi e le perdite monetarie associate agli attacchi di tali malware sono stimate nell’ordine delle centinaia di milioni di euro in tutto il mondo.

Gli utenti di pc possono controllare se i loro dispositivi sono stati infettati con Avira PC Cleaner, mentre gli utenti che già utilizzano il software antivirus Avira sono protetti contro la botnet. Lo strumento gratuito esegue la scansione del computer e rimuove il software dannoso. Gli utenti che già utilizzano il software antivirus Avira sono protetti contro la botnet.

All’interno della botnet “Avalanche”, sono state identificate un totale di 20 diverse botnet. L’attività della banda criminale internazionale era mirata a distribuire spam e phishing tramite e-mail, così come diffondere ransomware e banking Trojans per rubare le password e accedere ai conti e ai dati delle transazioni.

“La maggior parte degli utenti difficilmente immagina che il proprio computer è parte di una botnet presente in tutto il mondo, dal momento che il software dannoso è attivo segretamente in background. Tuttavia, ogni volta che un utente infetto va on-line, il malware è in grado di comunicare con la botnet e il computer utilizzato per inviare email di spam ad altri computer e rubare dati personali quali password e dati bancari” dice Alexander Vukcevic, direttore dei Virus Labs in Avira.

“Come mostra il gran numero di computer infetti in Germania, questo pericolo è reale e non può essere sottovalutato. Si consiglia a tutti gli utenti di proteggersi contro questi pericoli on-line con un software antivirus. Gli utenti che utilizzano antivirus Avira sono già protetti contro questi software dannosi, Avira Antivirus Free e Pro riconoscono il malware e con successo ne impediscono l’attivazione”.

Andare sul sicuro: cosa devono fare gli utenti dei PC

1. Controllare e pulire il PC

Se non si dispone di un software antivirus installato, si dovrebbe verificare il computer per una possibile infezione utilizzando, ad esempio, il software gratuito Avira PC Cleaner. Se il computer è infetto, Avira PC Cleaner rimuove il codice botnet. Avira PC Cleaner rileva anche se altri software dannosi si trovano sul computer e li rimuoverà.
Se si dispone già di un software antivirus installato e si vuole essere sicuri, è anche possibile utilizzare Avira PC Cleaner come “secondo parere” per controllare il sistema.

2. Modificare le password

Dopo la pulizia del PC, cambiare tutte le password per l’online banking/ shopping, servizi di pagamento, e-mail, social network e altre applicazioni.

3. Controllare le impostazioni di protezione di Windows

Aprire il centro di manutenzione tramite Start > Esegui > wscui.cpl e verificare che il firewall di rete, l’antivirus, la protezione da spyware e la sicurezza Internet sono tutti attivi.

4. Installare un software antivirus

Per la protezione contro futuri attacchi informatici, si consiglia l’installazione di un software antivirus. Con Avira Free Security Suite, il PC è affidabile protetto contro le botnet e un vasto assortimento di software dannoso. Inoltre, è possibile ottimizzare le prestazioni del PC e di navigare in modo sicuro attraverso un client VPN WLAN pubblico.

Condividi questo articolo: 




 

Altre Notizie