Quanto fa bene il cioccolato: tutti gli effetti benefici su cuore e cervello

Il cioccolato e i suoi effetti benefici sembrano non avere fine. Un recente studio, pubblicato sulla rivista Appetite, ha scoperto che il consumo regolare di cioccolato è associato con una migliore funzione cognitiva indipendentemente da altre abitudini alimentari.

I ricercatori hanno esaminato i dati raccolti durante un precedente studio che ha valutato i fattori di rischio cardiovascolari legati al regime alimentare dei residenti di Syracuse, New York. I partecipanti hanno svolto anche una serie di test volti a misurare la loro funzione cognitiva.

Il consumo di cioccolato più frequente è risultato associato con una migliore performance nei test, inclusi quelli di organizzazione e memoria visuo-spaziale, lavoro di memoria, scansione e monitoraggio, ragionamento astratto e del Mini-Mental State Examination o MMSE (test di valutazione dello stato mentale, ndr)”, hanno dichiarato i ricercatori.

Con l’eccezione della memoria di lavoro, queste relazioni non si sono attenuate con il controllo statistico per soggetti cardiovascolari, stile di vita e fattori dietetici“. I ricercatori hanno suggerito che una regolare assunzione di cioccolato potrebbe contribuire “a proteggere contro il normale declino cognitivo legato all’età“.

Hanno anche fatto notare che il cioccolato storicamente (se non scientificamente) è stato utilizzato per “ridurre la febbre, nel trattamento per la diarrea infantile, dare forza prima di incontri sessuali, aumentare la produzione di latte materno, favorire il sonno e pulire i denti“.

Su un più solido fondamento scientifico, studi contemporanei hanno scoperto che il cioccolato fa bene al cuore e la circolazione, riduce il rischio di ictus, riduce il colesterolo, e protegge la pelle dai danni del sole.

Uno studio ha mostrato che potrebbe anche aiutare a perdere peso. Secondo il neuroscienziato Will Clower, un piccolo quadrato di buon cioccolato fuso sulla lingua 20 minuti prima di un pasto scatena gli ormoni nel cervello che dicono “sono pieno“, tagliando la quantità di cibo che si consuma in seguito. Finire un pasto con lo stesso piccolo trucchetto potrebbe ridurre la voglia successiva di spuntini.

Dunque, tanti i benefici derivanti dal cioccolato, ovviamente se mangiato con moderazione e se di buona qualità. Tante le applicazioni possibili dalla regolazione dei ritmi sonno – veglia, aiutare chi soffre di diabete e di malattie cardiache, mantiene il cervello giovane e attivo, aiuta anche a perdere peso se mangiato a colazione.

Condividi questo articolo: 




 

Altre Notizie