Smog, anche a Milano stop parziale del traffico

Anche a Milano, da stamani, sono operative le restrizioni al traffico automobilistico decise nell’ambito del Protocollo regionale per la Qualità dell’aria che impongono – visto il superamento per oltre sette giorni consecutivi delle soglie consentite di Pm10 – una serie di limitazioni ai veicoli più inquinanti, limitatamente a certe fasce orarie.

Come ha precisato la Polizia locale, per quanto riguarda i veicoli Euro 0, 1 e 2, diesel e benzina, lo stop già previsto, in questo periodo dell’anno, dal lunedì al venerdì, è stato esteso anche al sabato e alla domenica (comprese, quindi, le giornate di ieri e di oggi), tra le 7.30 e le 19.30. Stop oggi anche per i veicoli Euro 3 diesel senza filtro antiparticolato (i benzina potranno circolare), e dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 17. Per i veicoli commerciali, invece ci sono disposizioni speciali (blocco tra le 7.30 e le 9.30). Se la situazione non dovesse migliorare, non si esclude che venga deciso il blocco totale del traffico.

“Le misure straordinarie, previste dal ‘Protocollo regionale sulla qualità dell’aria” in caso di superamento del limite giornaliero di PM10 di 50 microgrammi per metro cubo per 7 giorni consecutivi, sono scattate a Milano nella giornata di oggi, 11 dicembre”. Lo afferma, in una nota, il Comune di Milano, precisando quanto riferito (in merito agli Euro 3 senza Fap) in mattinata dalla Polizia Locale. “In particolare – si specifica – è previsto lo stop ai veicoli Euro 0 benzina e Euro 0, 1 e 2 diesel anche nelle giornate di sabato, domenica e festivi dalle ore 7.30 alle ore 19.30. Le autovetture private Euro 3 diesel senza filtro antiparticolato non potranno circolare in ambito urbano dalle ore 9.00 alle ore 17.00, mentre i veicoli commerciali Euro 3 diesel senza filtro antiparticolato saranno bloccati dalle 7.30 alle 9.30.

Viene introdotto il limite a 19° C (con tolleranza di 2° C) per le temperature medie nelle abitazioni e negli esercizi commerciali; non potranno essere utilizzati impianti domestici alimentati a biomassa legnosa al di sotto della classe 3 stelle in base alla classificazione ambientale individuata da Regione Lombardia; è vietata ogni tipologia di combustione all’aperto. I provvedimenti saranno sospesi dopo due giorni consecutivi sotto i limiti di 50 μg/mü, con acquisizione del rilevamento ufficiale il terzo giorno e conseguente efficacia il quarto”.

Condividi questo articolo: 

AH, LEGGI ANCHE QUESTI !



 

Altre Notizie