10 anni con iPhone: presentato il 9 gennaio 2007 da Jobs, ma non è il primo smartphone

Il 9 gennaio 2007 a San Francisco Steve Jobs presenta al mondo il primo iPhone. Manca una tastiera fisica, viene introdotto il multi-touch, ha inizio il mondo delle applicazioni. L’iPhone non è il primo smartphone della storia, Jobs ha il merito di essere riuscito a diffonderli a livello globale.

Il primo dispositivo mobile a cui è stata data la definizione di smartphone è l’Ericsson GS 88 Penelope anche se il primo smartphone in assoluto è Simon dell’IBM del 1992. Mentre i primi per diffusione sono stati i BlackBerry.

A Jobs non piacevano dispositivi molto grandi, per lui il dispositivo ideale era quello che consentiva di toccare tutti gli angoli del display con il pollice tenendo lo smartphone in mano. Infatti, il primo iPhone, detto 2G o Edge, aveva un display molto piccolo con una diagonale da 3,5 pollici.

Nessuna tastiera fisica come sui diffusissimi BlackBerry e fu introdotto il multi-touch e il suo uso con le dita, “il miglior puntatore con cui siamo nati” secondo Jobs. Il 29 giugno del 2007 l’iPhone 2G fu messo in vendita con enorme successo.

Il grande merito di Jobs è stato quello di capire che la pubblicità è il mezzo per riuscire a rendere un prodotto esclusivo. Del resto fu lui a volere, nel 1984, la regia di Ridly Scott per la pubblicità del nuovo Macintosh andata in onda il 22 gennaio durante il Super Bowl. Uno spot costato una cifra enorme per l’epoca, ben 750 mila dollari.

Oggi i prodotti Apple sono tra i più costosi del mercato ed è solo grazie alle intuizioni di Jobs che è stato possibile. Non se ne può più fare a meno, lo smartphone è l’oggetto dei desideri e dei segreti. Custodisce ogni aspetto della nostra vita lavorativa e privata, ricorda gli appuntamenti, funge da lettore musicale, effettuiamo ricerche in rete, scriviamo e leggiamo mail, chattiamo tantissimo e si, a volte capita anche di fare qualche telefonata.

Ma l’iPhone non è solo uno smartphone, è uno status symbol, è l’oggetto inarrivabile permesso solo a pochi. L’iDevice è il più conteso, è un oggetto amato e odiato da tutti, in modo trasversale per età, sesso, religione, credo politico. A settembre è atteso il dispositivo del decimo anniversario, considerato dagli addetti ai lavori l’iPhone del cambiamento, un ulteriore iPhone senza Jobs.

Condividi questo articolo: 


 

Altre Notizie