CES 2017: la più grande fiera di sempre, ecco perché

Il CES di Las Vegas diventa protagonista mondiale dell’elettronica. Il 5 gennaio apre uno degli appuntamenti più seguiti dal settore dell’elettronica con intrusioni, sempre più presente, dell’automotive. Saranno molte le anticipazioni del settore tecnologico, soprattutto mobile, che si vedranno nei prossimi giorni e agli altri cosa rimane? Ci sarà qualcosa di nuovo al MWC di Barcellona?

Il Consumer Electronics Show è già partito con due giorni di conferenze dedicate alla stampa. 3.800 espositori e 170.000 partecipanti Per quella che si prevede essere probabilmente l’unica fiera interessante di quest’anno.

Intelligenza artificiale, auto guida autonoma ed elettriche, Internet of Things, computer, smartphone e tablet, smart TV, realtà virtuale sono solo alcuni dei temi che la fiera andrà a toccare. Saranno molte le aziende nel settore mobile che presenteranno le novità per il 2017 tra queste ci sono Asus, Lenovo, Xiaomi (che sarà a Las Vegas per il suo primo lancio globale), Honor, LG e molti altri.

Considerando poi che Samsung molto probabilmente presenterà il Galaxy S8 in un evento a New York nel mese di aprile e che anche altri produttori sembrano voler evitare l’appuntamento di Barcellona viene da chiedersi cosa accadrà al MWC.

A dire quanto la fiera sia diventata importante sono i numeri legati all’occupazione dello spazio espositivo: più di 230 mila metri quadrati per 3.800 fornitori, superando il record dello scorso anno di poco meno di 223 mila metri quadrati.

Il CES focalizza l’attenzione dei produttori in quanto la tecnologia raggiunge ogni aspetto della vita, lo dimostra il discorso di apertura affidato ad Arnold Donald, presidente e CEO di Carnival Corp., la compagnia delle navi da crociera.

Nei prossimi giorni si vedranno tutte le nuove tecnologie in azione dalle auto agli smartphone seguendo un unico filo conduttore tenuto insieme dalla rete e questo è possibile solo al CES.

Condividi questo articolo: 


 

Altre Notizie