Decotto di zenzero, efficace contro l’influenza e allevia il mal di testa

Lo zenzero  è ideale soprattutto nei mesi freddi, quando questa spezia riesce a debellare tutto il freddo che è riuscito a penetrare nel nostro organismo restituendoci calore e una quieta sensazione di benessere. Antinfiammatorio e analgesico. Recenti studi hanno dimostrato che lo zenzero, grazie alle sue spiccate proprietà antinfiammatorie, allevia il mal di testa, riduce efficacemente i dolori articolari e muscolari e allevia le infiammazioni di stomaco ed esofago.

Lo zenzero si può utilizzare come decotto, mettendo in infusione in una tazza d’acqua 2 cm di radice fresca, ai primi sintomi di raffreddore e influenza e contro il catarro. Stimolante del sistema immunitario lo zenzero è da millenni utilizzato dalle popolazioni asiatiche per combattere raffreddore e febbre. È anche un valido aiuto contro tosse e catarro. Grazie alle sue proprietà antisettiche e antinfiammatorie inoltre, lo zenzero è di grande aiuto anche in caso di infammazioni alla gola (faringite, laringite, ecc..).

Per la preparazione del decotto si usa la radice di zenzero fresca, meglio se fatta scaldare qualche minuto in padella. Schiacciando la polpa della radice (o centrifugandola) si ottiene invece un succo altamente efficace contro catarro e vomito d’origine influenzale. Procedi così: spremi mezza radice di zenzero, unisci il succo a una tazza d’acqua, fai bollire per 10 minuti e bevi prima di coricarti dolcificando con un cucchiaino di miele.

Per scoprire tutte le proprietà dello zenzero dobbiamo però rifarci alla medicina cinese. Secondo questa millenaria disciplina l’autunno è la stagione più indicata per sfruttare le proprietà riscaldanti dello zenzero che, col suo sapore piccante, è capace di aiutare l’organismo a combattere il freddo, stimola la sudorazione e l’espulsione delle scorie e vince gli squilibri energetici che ci rendono più vulnerabili alle patologie respiratorie e ai disturbi polmonari. Vediamo come usarlo per affrontare in salute il mese di novembre.

Al posto dell’aspirina e non disturba lo stomaco – Per la medicina cinese lo zenzero, oltre a essere rimedio d’elezione per le malattie da raffreddamento: drena il corpo dall’accumulo di catarro, contrastando efficacemente anche la tosse ed eliminando le infiammazioni respiratorie. Inoltre lo zenzero migliora la digestione, ha una potente azione antinausea, qualsiasi ne sia la causa (gravidanza, terapie chemioterapiche, mal d’auto), è un eccellente antinfiammatorio con una attività pari a quella dei comuni FANS (come l’aspirina), ma senza effetti gastro-lesivi. A livello intestinale promuove la formazione di flora batterica e inibisce l’azione di batteri nocivi.

Condividi questo articolo: 




AH, LEGGI ANCHE QUESTI !



 

Altre Notizie