Embrione chimera uomo-maiale: gli organi per i trapianti umani dai maiali

Creato il primo embrione uomo-maiale che trapiantato in una scrofa ha dato il via alla formazione di organi umani come cuore e fegato. L’esperimento realizzato al Salk Institute for Biological Studies (La Jolla, California) è stato pubblicato sulla rivista Cell. Tante le controversie sull’etica di questo tipo di esperimenti il cui obiettivo finale è quello di realizzare “organi in provetta” per i trapianti negli esseri umani.

Anche se la questione può sembrare avere del comico (Corrado Guzzanti si chiedeva quando gli scienziati avrebbero creato la fragola-pomodora o il gelato di pollo) è molto seria. La chimera, mitologico mostro formato da diversi animali, o embrione ibrido uomo-animale è alla base di molti studi che intendono creare in laboratorio gli organi per i trapianti. L’embrione realizzato da Juan Carlos Izpisua Belmonte, professore del Salk, e dal suo team è stato precocemente distrutto, ma è il primo passo nella direzione giusta come afferma lo stesso professore.

Il procedimento consiste nell’impiantare cellule staminali umane in embrioni di maiale e di farli crescere per quattro settimane all’interno dell’utero dell’animale. L’obiettivo è quello di creare tessuti funzionanti e trapiantabili. Anche se ancora lontani dal risultato sperato questo tipo di esperimenti è da tempo motivo di discussioni riguardanti l’aspetto etico. Dal Salk Institute fanno sapere che nell’esperimento il livello delle cellule umane è stato basso e sono escluse le cellule cerebrali. La ricerca, durata per quattro anni, ha coinvolto 1.500 embrioni di maiale ed è stata più complicata di quanto i ricercatori si aspettassero.

Questo tipo di ricerche non usufruisce del contributo del National Institutes of Health infatti quella del Salk Institute è stata realizzata senza finanziamenti federali. Il timore è che incentivare questo tipo di ricerche possa portare allo sviluppo di ibridi animali con intelligenza o altre qualità umane.

In questo tipo di esperimenti vengono utilizzati i maiali per due motivi. Il primo è che gli organi dei suini hanno dimensioni simili a quelle degli organi umani; il secondo motivo è che lo sviluppo dell’embrione è più rapido di quanto avvenga negli uomini. Ed è stata questa differenza di tempi nella gestazione, quella suina è di 112 giorni, a dare maggiori problemi ai ricercatori.

Oltre quella suina è stata realizzata anche una seconda chimera topo-ratto. Staminali di ratto in embrioni di topo per permettere la crescita di organi come pancreas, cuore e occhi che mancavano nei geni del topo. Il risultato è stato un topo con organi di ratto.

Condividi questo articolo: 

AH, LEGGI ANCHE QUESTI !



 

Altre Notizie