Meteo, temperature in picchiata per Befana in arrivo gelo e neve fino a bassa quota

Temperature in picchiata per Befana, in arrivo gelo e neve fino a bassa quota. Un fronte di aria fredda proveniente proveniente dalle aree baltiche-russe avanza rapidamente verso le regioni danubiane e l’ex-Jugoslavia e, come riferisce ilmeteo.it, si appresta a ‘sbarcare in Italia.

Domani, l’irruzione fredda da Nord Est si farà sempre più sostanziosa, tant’è che entro la mezzanotte della Befana l’isoterma di -10° a 1450 m avrà raggiunto tutto il medio Adriatico. Condizioni termiche, quindi, per una notte della Befana con neve fin sulla costa tra sud Marche, Abruzzo, Molise e fino al Gargano. Naturalmente neve fino al piano sulle rispettive aree appenniniche e in collina o a bassa quota su Calabria e Nord Sicilia.

L’intensa ondata di freddo in arrivo dalla Russia dilagherà rapidamente dai settori russi su tutta l’Europa orientale e marginalmente quella centrale. Il grosso dell’ondata di gelo raggiungerà i Balcani prima di giungere in Italia e in modo particolare Nordest, adriatiche e Sud, Sicilia compresa. Una vera e propria colata artica con le correnti gelide che determineranno un vero e proprio crollo termico, con temperature notturne che scenderanno fino a -10 al Nord, ma fino a -27 sulle Alpi; al Centro-Sud i termometri raggiungeranno i -5 in pianura, come per esempio sulla Capitale. La neve dalla serata/nottata di giovedi’ 5 gennaio dovrebbe cadere fin su pianure e coste, in particolare su Abruzzo, Molise, Puglia, Campania, Basilicata, Calabria, ma addirittura anche in Sicilia, fiocchi possibili anche a Napoli, neve pure sull’Ascolano. Non sono da escludere delle bufere e dei temporali nevosi lungo i litorali adriatici. Tanto sole invece al Nord e sulle regioni tirreniche centro-settentrionali, ma in un contesto davvero gelido. La neve continuerà a cadere anche nella giornata di sabato 7 gennaio, e ancora su Abruzzo, Molise, su tutta la Puglia, Basilicata, Irpinia e Messinese e Reggino. Da Domenica 8 le temperature inizieranno a salire gradualmente e le precipitazioni ad esaurirsi su gran parte del Centro-Sud.

Sul resto del Paese, freddo ma con cieli sereni. Neve irregolare solo su Centro Est Alpi. Sabato, invece, le nevicate andranno esaurendosi. Il recupero anticiclonico, tuttavia, riuscirà in modo parziale tant’è che una media circolazione da Nord continuerà a interessare i settori orientali e centro meridionali della Penisola, apportando locali piogge e ancora qualche nevicata sparsa a quote di media-alta collina sulle regioni adriatiche e sul Centro-Sud Appennino fino all’8/10 gennaio.

Condividi questo articolo: 


 

Altre Notizie