Whatsapp, su iPhone arrivano le chat offline

Whatsapp per iOS riceve un aggiornamento che permette agli utenti iPhone di poter inviare i messaggi quando si è offline. Questo porta ad eguagliare la versione Android che ha questa funzione disponibile già dallo scorso anno. L’aggiornamento porta altre due due funzioni molto utili.

Come gli stessi italiani lamentano, le connessioni ad internet nel nostro Paese sono un vero colabrodo e la soddisfazione dei clienti di qualunque operatore è bassissima. In una situazione del genere avere la possibilità di poter inviare messaggi anche quando si è sotto copertura ballerina, o totalmente assente, è una buona cosa soprattutto quando questa funzione è disponibile per la chat di messaggistica più utilizzata al mondo, Whatsapp.

L’aggiornamento, già disponibile per Android dallo scorso anno, permette di poter inviare messaggi anche quando non si ha copertura di rete. Whatsapp può inviare messaggi su iOS anche quando si è offline, funzione non permessa fino all’ultimo aggiornamento.

I messaggi vengono “messi in coda” per l’invio quando una connessione di rete è di nuovo disponibile. Una volta che la connessione è ristabilita, WhatsApp invia tutti i messaggi in coda in modo automatico.

È da tempo che su Facebook è possibile postare quando la connessione è assente, anche Google ha implementato la stessa funzione sul proprio motore di ricerca per i dispositivi Android. In entrambi i casi quando torna la connessione vengono attivate automaticamente le richieste di pubblicazione o ricerca.

L’aggiornamento di Whatsapp per iOS porta altre due caratteristiche molto utili che riguardano i file multimediali e la gestione della memoria. Ora si può gestire lo storage in chat specifiche. La schermata di utilizzo dello storage all’interno delle impostazioni è stata ampliata in modo che gli utenti possono eliminare da ciascun messaggio individuale i contenuti più pesanti come foto e video.

A completare la nuova lista delle caratteristiche, con WhatsApp su iOS ora si possono inviare 30 foto o video contemporaneamente, un bel incremento rispetto al limite di 10 della versione precedente dell’app.

Condividi questo articolo: 


 

Altre Notizie