Festival del Giornalismo Alimentare, Cia-Agricoltori Italiani main partner

Costruire una nuova consapevolezza attorno alla questione agricola e alimentare per restituire centralità al settore, dare valore alla terra e al cibo e garantire un’informazione corretta sui media. Questi i motivi per cui la Cia-Agricoltori Italiani ha scelto di aderire, in qualità di main partner, al Festival Internazionale del Giornalismo Alimentare, in programma dal 23 al 25 febbraio a Torino e presentato oggi a Palazzo Birago.

Il food è un campo complesso e delicato, con implicazioni economiche, politiche, sociali e culturali, che comprende temi come la sicurezza alimentare e la lotta agli sprechi, la tutela dei consumatori e la difesa delle aree rurali, il cibo di qualità e la biodiversità, i mercati globali e la filiera corta, lo sviluppo sostenibile e la lotta ai cambiamenti climatici, la centralità degli agricoltori e la salvaguardia del suolo -ricorda la Cia-. Argomenti che oggi richiedono “professionisti dell’alimentare”, giornalisti e food blogger in grado di imparare e approfondire costantemente, utilizzando media tradizionali e social network.

La stessa Cia attribuisce un ruolo strategico alla comunicazione all’interno della sua mission confederale: per rafforzare l’informazione verso i propri associati e verso la società in generale, attraverso una qualificata ed efficace divulgazione di notizie, attività, progetti innovativi e proposte politiche tese al miglioramento dello “status” degli agricoltori in Italia ma anche della consapevolezza dei cittadini, sempre più attenti a ciò che consumano e sempre più coscienti dell’importanza della “questione agroalimentare”.

Condividi questo articolo: 

AH, LEGGI ANCHE QUESTI !



 

Altre Notizie