Stanco della caduta dei capelli? Cosa devi sapere per contrastarla

Tutti noi, ogni anno, siamo costretti ad affrontare il problema riguardante la caduta dei nostri capelli: un fattore dovuto ad un particolarissimo ciclo di vita dei follicoli piliferi, ognuno dei quali indipendente dagli altri e dunque soggetto a caduta e ricrescita in momenti alle volte molto diversi. Il problema della caduta, poi, aumenta anche in base a fattori meramente ambientali, considerando che stagioni come l’Autunno e l’Inverno, e situazioni come lo stress possono aumentare l’insorgenza di alopecia, indifferentemente da fattori quali sesso ed età.

Capelli: qual è la causa della loro caduta?
Il ciclo di vita dei follicoli piliferi viene influenzato pesantemente anche da fattori ambientali e da alcune abitudini scorrette che adottiamo ogni giorno: ad esempio, l’esposizione prolungata ai raggi UV del sole può avere delle conseguenze molto pesanti sulla sopravvivenza dei nostri capelli. Per quanto concerne le abitudini deleterie, da sottolineare l’abuso di phon, di piastre e di arriccia-capelli, per non parlare poi delle diete carenti di minerali e di vitamine. Infine, da sottolineare che anche alcuni fattori ereditari e l’utilizzo di farmaci possono concorrere alla caduta del capello.

Alcuni consigli per trattare bene i capelli
Per evitare la loro caduta, esistono alcuni preziosi consigli che vi permetteranno di trattare con maggiore delicatezza i vostri capelli. Nello specifico, soprattutto per chi fa tanto sport, uno dei modi migliori per prevenire la caduta è effettuare i lavaggi in quantità moderata, evitando dunque di abusare dello shampoo, soprattutto per quanto concerne la quantità di prodotto utilizzata: spesso, infatti, basta una noce di shampoo secco per lavare i capelli. Inoltre, attenzione anche alle modalità di lavaggio: la cute non va strofinata con violenza ma massaggiata delicatamente coi polpastrelli. Infine, il consiglio è di utilizzare prodotti specifici per contrastare la caduta dei capelli come quelli della linea Bioscalin, da anni in prima linea per problematiche di questo genere. Evitate dunque di acquistare prodotti industriali, spesso troppo aggressivi per la cute e per i capelli stessi.

Prevenzione: l’importanza dei test tricologici
I test tricologici, come ad esempio la tricoscopia ed il tricogramma, permettono di avere una risposta scientifica all’alopecia e alla calvizie precoce, in modo da avere una diagnosi precisa e poter dunque affrontare il problema da un punto di vista meramente clinico. Inoltre, nel caso servissero ulteriori approfondimenti, ecco che la biopsia del cuoio capelluto potrebbe rivelarsi determinante al fine di individuare la patologia, soprattutto nel caso di quelle più complesse. Infine, i test tricologici sono importanti anche per comprendere la natura sebacea del capello e per intervenire, ad esempio, in patologie della cute come la forfora e la psoriasi.

Come prevenire la caduta del capello?
Come già accennato in precedenza, uno dei modi per prevenire la calvizie precoce è assumere dei cibi ricchi di vitamine e di minerali, in quanto questi due elementi stimolano la circolazione e aiutano a portare i nutrimenti verso i bulbi piliferi. Inoltre, anche l’utilizzo del pettine deve essere sempre cosciente e avvenire attraverso la scelta dello strumento più adeguato. Infine, è sempre il caso di limitare l’uso di fasce per capelli e di curare lo stress, che contribuisce ad aumentare la caduta. In ogni caso, tutto deve sempre partire dalla consultazione di un medico specialista, soprattutto quando il problema dell’alopecia si presenta a livelli più seri.

Condividi questo articolo: 


 

Altre Notizie