WhatsApp più sicuro con la ”doppia” verifica all’accesso

WhatsApp aumenta la sua sicurezza e introduce il sistema di verifica a due fattori, aiuterà a entrare su WhatsApp in modo pià sicuro. La nuova funzione, già adottata da diverse piattaforme – da Google a Twitter – richiederà un secondo metodo di autenticazione per accedere ai servizi online, ad esempio un codice inviato per Sms in aggiunta alla password. Annunciata lo scorso autunno, la novità – secondo quanto riportato da The Next Web – comincerà a essere disponibile gradualmente anche per gli utilizzatori della chat di proprietà di Facebook, per gli utenti di iPhone e di dispositivi Android e Windows. Nel mondo sono circa 1,2 miliardi di persone.

Su WhatsApp la doppia autenticazione funzionerà in questo modo: la prima fase consiste nel consueto accesso all’applicazione dal proprio smartphone, la seconda invece è un codice di 6 cifre che gli utenti creeranno non appena abiliteranno la funzione. Questo codice verrà richiesto una volta a settimana per accedere alla chat. Per abilitare la funzione occorre andare in: “Impostazioni“, “Account“, “Verifica a due fattori” e selezionare “Abilita“.

Nel corso degli anni, WhatsApp ha spinto molto sul tema della privacy. Prima ha introdotto (in automatico e per tutte le conversazioni) la crittografia end-to-end. Si tratta di una tecnologia che consente di vedere la chat solo ai partecipanti. L’autenticazione a due fattori è l’altro tassello: non è rivolto alla protezione della conversazione ma a quella dell’account.

Attenzione agli attacchi – E se dimentico la password? Niente paura. Tra le nuove opzioni, c’è anche la possibilità di richiedere l’invio di una mail contenente un link. Sarà il vostro lasciapassare verso la disattivazione della doppia verifica. In sostanza un modo per aggirare la mail. Proprio perché si tratta di un passaggio delicato e passibile di attacco, WhatsApp raccomanda gli utenti. L’applicazione non invierà una mail di verifica. Digitate quindi l’indirizzo con molta cura, prestando attenzione al fatto che l’account di posta sia attivo. Ma soprattutto: “Se ricevete una mail che chiede di disabilitare l’autenticazione a due fattori senza che voi lo abbiate richiesto, non cliccate sul link. Potrebbe essere un tentativo di furto del vostro numero di telefono”. Annunciata lo scorso autunno, la novità comincerà a essere disponibile gradualmente anche per gli utilizzatori della chat di proprietà di Facebook, per gli utenti di iPhone e di dispositivi Android e Windows. Nel mondo sono circa 1,2 miliardi di persone.

Condividi questo articolo: 

AH, LEGGI ANCHE QUESTI !



 

Altre Notizie