L’intelligenza artificiale identifica mutazioni genetiche in ogni tipo di tumore

Integrare bioinformatica, intelligenza artificiale. La startup ‘enGenome’, spin-off dell’Università di Pavia ha sviluppato una soluzione software che individua con accuratezza maggiore del 99% le mutazioni di base dei tumori individuaando le mutazioni delle cellule cancerogene più rare, fornendo una completa caratterizzazione dei tumori e un supporto alla medicina di precisione.

”Il nostro obiettivo è creare una piattaforma cloud sul web dove biologi e medici possano caricare i dati grezzi ricavati dal sequenziamento genetico delle cellule tumorali per ottenere un profilo dettagliato delle mutazioni presenti al loro interno”, spiegano Ivan Limongelli ed Ettore Rizzo di enGenome. ”Il software, che unisce l’intelligenza artificiale alla bioinformatica, è in grado di leggere rapidamente i dati arrivando a EnGenome, spin-offe, anche quelle meno frequenti perché contenute in un numero limitato di cellule”. Il sistema di indagine ”è stato validato su dieci geni coinvolti nei tumori del sangue e ha dimostrato un’accuratezza superiore al 99% , ma le sue capacità – precisano i ricercatori – sono universali e possono essere utilizzate per identificare mutazioni genetiche in ogni tipo di tumore”.

EnGenome, spin-off, è stata premiata con il “Novartis Oncology Award”, assegnato da Novartis Oncology in occasione del “BioInItaly Investment Forum & Intesa Sanpaolo StartUp Initiative”, la manifestazione organizzata da Assobiotec e Intesa Sanpaolo per presentare i migliori progetti biotech italiani a investitori da tutto il mondo.

Condividi questo articolo: 


 

Altre Notizie