Ora della Terra, in tutto il mondo centinaia di appuntamenti ‘al buio’

Tutti al buio per un’ora, sabato 25 marzo dalle ore 20.30: torna Earth Hour, l’Ora della Terra, l’evento globale del Wwf dedicato ai cambiamenti climatici che lo scorso anno ha coinvolto 178 Paesi in tutto il mondo e visto la partecipazione di centinaia di milioni di persone.

Un invito rivolto a tutti, cittadini, aziende, istituzioni, a spegnere simbolicamente per un’ora, dalle 20.30 di ciascun Paese, le luci di case, uffici e monumenti per una ‘ola planetaria di buio’. L’appuntamento in Italia è per le 20.30, a poche ore dallo spegnimento avviato dall’altra parte del globo, nelle Isole Samoa, nell’Oceano Pacifico: sono oltre 400 i comuni italiani coinvolti, centinaia di palazzi istituzionali, edifici e icone delle città, centinaia gli appuntamenti ‘al buio’, tra cene a lume di candela, balli in piazza, passeggiate notturne nelle Oasi. Per un’ora luci spente sui monumenti e i luoghi simbolo del nostro Paese: dalla Basilica di San Pietro al Colosseo, dalla Mole Antonelliana all’Arena di Verona e Piazza San Marco.

Tra gli appuntamenti in programma, la più grande cena sostenibile e solidale a lume di candela organizzata da Wwf e Altromercato. Si potrà partecipare alle cene sostenibili organizzate su tutto il territorio nazionale, in collaborazione con le Botteghe Altromercato e i ristoranti de Il Circolo del Cibo con uno speciale menù solidale con il clima.

La Cena Equosolidale e sostenibile più grande del mondo si chiuderà simbolicamente con un “caffè sospeso”, dedicato alle specie a rischio a causa degli effetti del cambiamento climatico, a partire dall’orso polare: il ricavato di ogni caffè consumato sarà devoluto alle attività del Wwf.

Grazie all’adesione di Wind Tre all’Ora della Terra 2017, i clienti Wind, 3 e Infostrada potranno donare 2 euro a favore dei progetti Wwf dedicati alle specie minacciate dal cambiamento climatico, inviando un Sms o chiamando il 45555 fino al 28 marzo.

Partecipare ad Earth Hour vuol dire anche informare e sensibilizzare sui cambiamenti climatici, sfruttando la forza dei social network. Dalla piattaforma sarà possibile donare il proprio profilo Facebook e contribuire a diffondere i messaggi del Wwf contro i cambiamenti climatici

“Ormai la scienza ci dice che i cambiamenti climatici ci stanno conducendo in un territorio ignoto, mai visto da quando esiste l’esperienza della civiltà umana – dichiara Donatella Bianchi, presidente di Wwf Italia – Questo territorio ignoto è drammaticamente collegato con quella che il Wwf ricorda essere la sesta estinzione di massa della ricchezza della vita sulla terra. Earth Hour è il nostro modo di chiedere a tutte le persone di mobilitarsi e diventare parte attiva del cambiamento”.

Condividi questo articolo: 




 

Altre Notizie