Campagna #PretendiGiustizia consumatori contro VW in Italia, Spagna, Belgio e Portogallo

Basta fumo, tempo di risarcimenti per i proprietari di auto VW coinvolte negli scandali dieselgate e emissioni bugiarde. Parte in Europa #PretendiGiustizia: la campagna che Altroconsumo lancia in Italia e con le organizzazioni sorelle in Spagna, Ocu, in Belgio, Test-Achats e in Portogallo, DecoProteste, che insieme rappresentano più di 1 milione di cittadini. Obiettivo: ripristinare finalmente la legalità sulla vicenda delle emissioni diesel truccate, che ha coinvolto migliaia di proprietari auto VW in Italia, Belgio, Spagna e Portogallo.

Questa settimana il Parlamento europeo avrà un’opportunità unica, con il voto in calendario domani, 4 Aprile, per approvare gli emendamenti proposti dalle organizzazioni dei consumatori alle Raccomandazioni che saranno prodotte a seguito dell’inchiesta sulla misurazione delle emissioni nel settore automobilistico (EMIS) e al Report IMCO sull’omologazione e vigilanza del mercato per le auto in Europa. I rappresentanti al Parlamento dovranno provare in modo concreto la volontà di adottare una versione stringente di Direttiva sul car labelling e voler assicurare in caso di pratiche commerciali scorrette nel futuro, che i produttori auto siano responsabili per danni causati ai proprietari dei veicoli coinvolti.

Volkswagen USA ha già deciso di risarcire i consumatori nordamericani con una cifra che va dai 5mila ai 10mila dollari per possessore auto. Non così per i consumatori in Europa che attendono giustizia, un risarcimento e dignità di ascolto.

Altroconsumo in Italia sin dal 2014 porta avanti l’attività di denuncia di mancanza di trasparenza e pratiche commerciali scorrette da parte di case automobilistiche come Volkswagen. Ben due filoni di class action, voluti e spinti da Altroconsumo, sono aperti in Italia: la vicenda #dieselgate e #emissioni truccate – così come un’azione collettiva risarcitoria è in essere in Spagna, Belgio, Portogallo. In questi anni sono intervenute l’EPA statunitense, l’Antitrust italiano, la Commissione Europea, le organizzazioni di consumatori indipendenti in Europa, insieme ad Altroconsumo per ottenere giustizia a nome di tutti gli automobilisti. Non un singolo euro di risarcimento è ancora andato ai consumatori italiani o europei.

Condividi questo articolo: 

AH, LEGGI ANCHE QUESTI !



 

Altre Notizie