La corsa allunga la vita, un’ora ne regala sette in più

Correre regala sette anni di vita in più. Secondo uno studio pubblicato su ‘Progress in Cardiovascular Disease’ e ripresto su ‘Time’, le persone che corrono tendono a vivere circa tre anni di più rispetto a chi non lo fa. In pratica, spiegano i ricercatori, un’ora di corsa ‘regala’ sette ore di vita in più.

Gli studiosi hanno cercato di capire se anche altre forme di esercizio fisico avessero un effetto simile alla corsa sulla longevità. Ebbene, stando ai risultati anche andare in bicicletta o camminare è collegato a una vita più lunga, ma non allo stesso modo della corsa. Il top, se si punta alla longevità, si ottiene con circa 4 ore di corsa a settimana, mentre se si supera questa ‘dose’ non si evidenziano ulteriori benefici apparenti in termini di lunghezza della vita.

I ricercatori specificano di aver individuato solo un’associazione tra corsa e longevità, non un chiaro legame causa-effetto. I runner tendono ad avere uno stile di vita più sano, a mangiare bene, a non ingrassare, a non fumare e a consumare alcol senza eccessi. Dunque tutto questo può influire sulla longevità. Inoltre la corsa ha effetti positivi ma non è l’esercizio ideale per tutti, dal momento che problemi ortopedici o altre patologie possono renderla controindicata per alcune persone.

La lista degli effetti positivi della corsa sull’organismo è lunghissima: favorisce la captazione di ossigeno da parte dei tessuti, aumenta la sensibilità all’insulina, migliora il profilo dei lipidi nel sangue (innalza il colesterolo buono Hdl e abbassa i trigliceridi), fa diminuire la pressione del sangue, riduce l’aggregazione piastrinica e potenzia l’attività fibrinolitica ( in altre parole contrasta la formazione di placche aterosclerotiche), ottimizza la funzione cardiaca, la densità delle ossa, le difese immunitarie, riduce l’infiammazione, previene l’obesità e migliora le funzioni psicologiche.

Condividi questo articolo: 

AH, LEGGI ANCHE QUESTI !



 

Altre Notizie