La menta potrebbere avere un ruolo nella lotta all’Alzheimer

Uno studio della Charles Sturt University in Australia, ha rivelato che l’estratto di menta potrebbere avere un ruolo nella lotta all’Alzheimer.  Gli esperti australiani hanno testato diversi tipi di menta in laboratorio per scoprire se la “saggezza popolare” trova effettivamente riscontro in evidenze scientifiche. Le osservazioni in laboratorio hanno dimostrato che la menta ha fortissimi effetti antiossidanti (che potrebbero aiutare a combattere i radicali liberi associati all’Alzheimer).

Inoltre i ricercatori hanno visto che contiene numerose sostanze chimiche che potrebbero aiutare le capacità cognitive di pazienti con forme lieve e moderata di malattia. Lo studio, condotto da Paul Prenzler, individua nel contenuto in sostanze dette biofenoli presente nei diversi estratti di menta, il ‘principio attivo’ dell’erba con potenziale azione protettiva contro la demenza. Infatti i biofenoli sembrano avere un’azione di inibizione dell'”acetilcolinesterasi”, enzima che danneggia un neurotrasmettitore implicato nella memoria, l’acetilcolina.

La menta è anche pianta dalle proprietà mercuriane e Mercurio è il pianeta della mente, della logica, governa il sistema nervoso, è il principio della comunicazione: la menta perciò esprime l’energia della chiarezza e della vivacità mentale. Per massaggi, frizioni o bagni combatte la stanchezza, tonifica il sistema nervoso; il profumo della menta mantiene sveglia la mente, restituisce la concentrazione e la memoria in caso di surmenage intellettuale, apatia e pigrizia. E’ indicata sia per chi esercita un lavoro prevalentemente intelllettuale, sia per chi mangia disordinatamente o troppo e poi ha difficoltà a concentrarsi per la lentezza della digestione.

E’ un eccellente analgesico in caso di cefalea, nevralgie, per compresse, calma il prurito cutaneo in caso di dermatiti (in questo caso va opportunamente diluita per non creare irritazioni). Per sciacqui cura le infiammazioni delle gengive e attenua il mal di denti; per inalazioni di vapore è espettorante e calma la tosse in caso di bronchite e asma, grazie anche alla sua azione antispastica sulle vie respiratorie. Poche gocce aggiunte al bagno o per la doccia arrecano una picevole e persistente sensazione di fresco, utile ella stagione calda. Foglie di menta, strofinate sulla pelle tengono lontani gli insetti.

Condividi questo articolo: 


 

Altre Notizie