Odori forti nei giochi gonfiabili? Attenzione, possono indicare sostanze rischiose

Braccioli, ciambelle e giochi gonfiabili da acqua possono contenere sostanze potenzialmente pericolose per i più piccoli. E’ quanto riferito da Christoph Wiedmer e Andrea Buettner del Fraunhofer Institute for Process Engineering and Packaging in Germania, autori di uno studio pubblicato sulla rivista Analytical and Bioanalytical Chemistry (ABC).

Si tratta per esempio di composti carbonilici, chetoni come il cicloesanone, l’isoforone, che spesso sono anche responsabili dell’odore forte che emanano tali giochi gonfiabili. Gli esperti hanno analizzato con varie analisi chimiche delle ciambelle, dei braccioli, dei giochi da spiaggia gonfiabili acquistati in supermercati o online. In prima battuta hanno visto che tutti erano fatti principalmente di polivinil-cloruro (PVC). Poi con solventi e altri reagenti hanno estratto gli altri composti contenuti nei giochi (e che contribuiscono a conferire l’odore tipico di braccioli e giochi d’acqua) e visto che oltre al PVC questi prodotti per bambini contengono una serie di altre sostanze come i chetoni appunto, potenzialmente pericolose. Queste e altre sostanze sono anche responsabili degli odori spesso forti di questi giochi.

“Giochi e altri prodotti per l’infanzia sono il risultato di tanti diversi processi manifatturieri e questa complessità rende spesso difficile identificare la presenza di contaminanti e sostanze indesiderate”, spiega Wiedmer. Il loro odore, però, può indirizzare in alcuni casi chi li acquista, conclude, mettendoli in guardia dalla presenza di sostanze potenzialmente pericolose

Condividi questo articolo: 


 

Altre Notizie