Bbc, batteri fecali nel ghiaccio delle bevande

Batteri fecali nel ghiaccio delle bevande. Lo rivela un’inchiesta shock della BBC su popolari catene come Starbucks Caffè Nero e Costa. Dalle analisi di laboratorio, sono state rinvenute tracce di “batteri fecali coliformi” del 30% nei campioni prelevati segretamente in locali di Starbucks o di Caffè Nero e addirittura del 70% in quelle di Costa Caffè.

Si tratta di livelli “preoccupanti”, ha commentato un esperto, Tony Lewis, ipotizzando il rischio di infezioni e malattie. “Non dovrebbero esserci in qualunque misura – dice alla Bbc – altro che i valori rilevanti trovati”. Le aziende dal canto loro si difendono da tutte le accuse. Un portavoce di Starbucks ha assicurato che il rispetto delle norme sull’igiene é considerato “con estrema serietà”, mentre Caffè Nero ha fatto sapere che la denuncia sarà indagata e vi saranno “azioni appropriate”.

Secondo l’OMS il ghiaccio è tra gli alimenti a più alto rischio di contaminazione biologica. Un dato a cui prestare particolare attenzione in estate quando le alte temperature aumentano la richiesta di bevande con ghiaccio e la produzione di ghiaccio tritato per la preparazione di cocktail e come base per rinfrescare alcuni cibi.

Condividi questo articolo: 




 

Altre Notizie