Squilibrato psichiatrico aggredisce medico durante una visita

Medico picchiato durante una visita domiciliare. L’episodio è accaduto nella notte del 22 giugno a Civitella , autore uno squilibrato psichiatrico gia’ noto per le continue richieste di visite domiciliari che poi si sono sempre rivelate come falsi allarmi.

Al momento dei saluti il paziente si è scagliato contro il medico colpendolo al volto, scappando poi dentro casa e chiudendosi dentro. Il giovane medico è stato poi accompagnato presso il pronto soccorso dell’Ospedale Gonfalone di Monterotondo dai Carabinieri e dove è stato sottoposto alle cure dela caso. “Non oso pensare cosa sarebbe successo se l’aggressore fosse stato armato” ha dichiarato il sanitario alla nostra redazione “ci sono dei disagi sociali che purtroppo non vengono correttamente assistiti dai servizi territoriali ma vengono scaricati all’anello debole della catena che siamo noi medici di guardia”.

“L’aggressione avvenuta durante una visita domiciliare mette in risalto la situazione di costante pericolo in cui operano quotidianamente i medici della continuità assistenziale – aggiunge la Federazione – che ogni notte si recano nelle abitazioni delle persone malate. L’aggressore era persona già nota e segnalata che ogni notte chiedeva interventi per malattie urgenti senza un riscontro e che ha manifestato più volte un disagio sociale e mentale”.

“Le carenze di sicurezza sono sempre alla base di questi episodi – dichiara Maria Corongiu, segretario regionale della Fimmg Lazio – ma alla base c’è anche una scarsa organizzazione territoriale che non gestisce a dovere questi casi dal punto di vista socio sanitario scaricandoli sui medici di guardia costretti a sopperire a carenze non loro. Sarebbe anche auspicabile che nelle centrali di ascolto venga creato un database delle ‘criticità’ per evitare di mandare i medici allo sbaraglio o tantomeno prevedere sistemi di protezione in tali interventi a rischio”. La Fimmg Lazio nell’esprimere “solidarietà al collega aggredito fornirà tutto l’appoggio del proprio ufficio legale”.

Condividi questo articolo: 




 

Altre Notizie