Terremoto in Abruzzo: scossa 3.9 vicino l’Aquila, epicentro Pizzoli

Un terremoto di magnitudo 3.9 è stato avvertito in Abruzzo. Il sisma ha avuto l’epicentro in provincia de L’Aquila, a Pizzoli. I Comuni entro i dieci chilometri di distanza sono, oltre a Pizzoli, Barete e Capitiginano, entro i venti Cagnano Amiterno, Campotosto, Montereale, Lucoli, Tornimparte, Scoppito, Crognaleto, Pietracamela, Fano Adriatico (Teramo), Borbona (Rieti) e la stessa L’Aquila. La scossa è stata sentita anche nel Teramano e a Pescara.

Alcuni minuti più tardi ne state registrate altre tre di magnitudo 2.9, 2.7, 2.3 della scala Richter. Apprensione tra i residenti per una sciame che non sembra avere fine. Secondo i Vigili del Fuoco al momento non si segnalano danni a cose o persone, ma vi sono state numerose chiamate per richieste di informazioni al 115. La  Protezione civile in allerta per gestire eventuali situazioni di criticità.

La scossa, a una profondità di 13 chilometri, è stata avvertita distintamente dalla popolazione del capoluogo abruzzese, in diverse zone della città, e anche a Chieti e nel Teramano.

Condividi questo articolo: 




 

Altre Notizie