Escherichia coli, colpiti cinque bambini altoatesini

A Rodengo, in Alto Adige, si sono registrati cinque casi di Escherichia coli entero-emorragica (Ehec). Due bambini sono ancora ricoverati alla clinica universitaria di Innsbruck, ma sono in fase di miglioramento. La situazione è sotto controllo, informa l’Azienda sanitaria dell’Alto Adige. Infezioni con il batterio possono causare gravi complicanze soprattutto in bambini fino ai 5 anni. A Rodendo sono state avviate tutte le misure di indagine epidemiologica e prevenzione.

Il Servizio igiene e sanità pubblica sta effettuando in stretta collaborazione con il Servizio veterinario ed il Comune di Rodengo tutti gli accertamenti possibili per l’identificazione della fonte di infezione. La trasmissione dell’agente infettivo avviene per lo più per l’ingestione di cibo contaminato o per il consumo di acqua non potabile. Alla popolazione pertanto sono stati consigliati misure specifiche di prevenzione per quanto riguarda l’igiene e la preparazione dei cibi. È stata clorata anche l’acqua potabile

L’infezione da Escherichia coli può provenire da acqua o cibo contaminati – soprattutto da alimenti come frutta e verdura (che vengono spesso consumati crudi), latte non pastorizzato e carne non cotta – ma anche tramite il contatto da persona a persona, soprattutto quando i soggetti infetti non si lavano correttamente le mani.

I sintomi dell’infezione da Escherichia coli?

I principali sintomi dell’infezione sono:

  • diarrea, anche con sangue
  • crampi addominali
  • nausea e vomito.

Come prevenire l’infezione da Escherichia coli?

Nessun farmaco è in grado di proteggere dall’infezione da E. coli. Tra i comportamenti da adottare per non incorrere nell’infezione:

  • Evitare cibi “a rischio” come carne non cotta a sufficienza e latte non pastorizzato.
  • Lavare accuratamente gli alimenti crudi.
  • Lavare gli utensili da cucina con acqua calda e sapone prima e dopo il contatto con prodotti e carne cruda.
  • Utilizzare contenitori separati per ogni alimento.
  • Lavarsi bene le mani prima di cucinare, dopo essere stati in bagno, dopo aver cambiato pannolini, dopo aver toccato animali.

Condividi questo articolo: 




 

Altre Notizie