106 anni e non mostrarli: la torta dellʼesploratore Scott riemerge dai ghiacci

In Antartide è stata scoperta una torta di 106 ancora perfettamente conservata. Il team della Antarctic Heritage Trust ha trovato un dolce risalente al 1911, perfettamente intatto. La torta, infatti, è stata ritrovata in una scatola di metallo nascosta in un rifugio: se il contenitore è parso essere in cattive condizioni, per il dolce è vero il contrario, tanto che sembra davvero ancora commestibile.

Il recupero è avvenuto nella zona di Capo Adare, un promontorio dell’Antartide. Secondo i ricercatori, il dolce è stato portato a così alte latitudini nel corso della cosiddetta spedizione Terra Nova del 1910-1913, guidata dall’esploratore inglese Robert Falcon Scott; ma non sono stati gli uomini della missione novecentesca a preparare la pietanza tra i ghiacci del Polo Nord, bensì la pasticceria britannica Huntley & Palmers.

La tragica spedizione Terra Nova capitanata da Robert Falcon Scott, partito nel 1910 per contendere al norvegese Roald Amundsen la ‘conquista’ del Polo Sud, e morto nella stessa impresa assieme ad altri quattro membri della campagna. Il disgelo stagionale in Antartide ha riportato alla luce questo dolce: “Si tratta di un alimento perfetto per gli esploratori” ha spiegato Lizzie Meek della Antarctic Heritage Trust. “Fornisce un alto apporto di calorie, essenziali per sopravvivere tra i ghiacci.

Il dolce è conservato nel laboratorio di Canterbury Museum della fondazione Antarctic Heritage Trust insieme ad altro materiale proveniente dalle spedizioni del Polo Sud che oggi hanno un sapore quasi mitologico. La torta di frutta, in particolare, è stata trovata a Capo Adare, il promontorio nella parte più settentrionale della terra della regina Victoria in Antartide.

Condividi questo articolo: 




 

Altre Notizie