Crisi di pianto dopo rapporto intimo? scopri perchè

Malinconia e crisi di pianto, di questo soffrono le donne dopo aver avuto rapporti sessuali. Un recente studio della Queensland University of Technology, in Australia, assicura che piangere dopo un rapporto intimo è un fenomeno normale che capita a quasi metà della popolazione, prima o poi.

Il team di ricercatori ha rivelato che il 46% delle donne intervistate ha provato questa sensazione, almeno una volta nella vita, mentre al 5% la cosa era capitata più volte nelle quattro settimane precedenti. La ossitocina e le endorfine, ormoni del benessere, solitamente calano di colpo dopo l’orgasmo, provocando un senso di abbattimento totale. “I risultati del nostro studio originario in quest’area sono stati confermati in uno studio multinazionale sulle emozioni negative post-coito che sembrano avere funzioni evolutive”, ha specificato il professor Robert Schwitze alla guida dell’equipe di ricerca, sottolineando come la PCD sia in realtà un disturbo ancora poco conosciuto e studiato.

Il campione dello studio è piccolo e limitato, quindi i risultati non possono essere applicati in modo universale, ma studi passati condotti su campioni diversi hanno portato a risultati simili. I ricercatori del Queensland Institute of Technology danno la colpa agli sbalzi ormonali che avvengono dopo l’orgasmo, che provocano anche le emicranie post-coitali. Il cervello rilascia ossitocina durante l’orgasmo, un ormone che promuoverebbe fiducia ed empatia. Durante il climax, il cervello entra in uno stadio diverso da qualsiasi altro, quindi potrebbero esserci molte ragioni per cui potrebbe manifestarsi il fenomeno.

Secondo alcune altre teorie, la rottura della sensazione di vicinanza e intimità con il partner dopo il sesso può essere sovrastante; un’altra teoria è che il momento appena successivo al sesso è l’unico momento in cui le persone si sentono abbastanza al sicuro da poter sfogare gli altri stress della vita. “Per quanto riguarda il sentirsi tristi, depressi o emotivi dopo il sesso, è qualcosa che succede spesso, anche se lo spettro delle emozioni coinvolte può variare e i dati che abbiamo su questo fenomeno sono limitati, e molto pochi,” ha dichiarato al Telegraph la dottoressa Petra Boynton, confermando che molte delle sue pazienti si sono preoccupate dei loro partner colpiti da disforia post-coitale.

È davvero rassicurante, tuttavia, vedere questa sensazione piuttosto comune come una sindrome, qualcosa di simile a una disfunzione sessuale? Il sesso è un’esperienza emotiva ed esistono molte ragioni per sentirsi giù dopo. Queste ragioni possono variare da persona a persona, e gli studi dovrebbero tenere conto anche del tipo di sesso e del tipo di relazione che hanno i partner. A prescindere dalla ragione, gli studiosi concordano nel sostenere che bisognerebbe spiegare al vostro partner che la cosa è normale per voi e che non ha niente a che vedere con loro o con la loro performance.

La donna piange dopo il rapporto per il troppo piacere. Alla volte, le lacrime possono essere provocate dalla forte intensità del momento, da gioia e commozione, da un piacere così intenso e profondo che arriva a far piangere. Del resto le donne, molto più che gli uomini, si esprimono anche con il pianto e le lacrime possono essere un modo proprio per esprimere la forte emotività del momento. Piangere mentre si fa l’amore o dopo può essere il modo naturale attraverso il quale una donna manifesta le proprie emozioni.

Il pianto liberatorio dopo il sesso. Spesso per la donna il pianto dopo l’orgasmo è un pianto liberatorio: durante il rapporto intimo c’è la tensione verso il piacere, con il raggiungimento del piacere ci si lascia completamente andare e dopo possono arrivare le lacrime. La tensione si scioglie all’improvviso dopo il picco del piacere, la donna entra in una “fase nuova” del momento e subentra uno stato di profonda emotività.

La donna piange perché l’uomo si allontana dopo il sesso. Quando una donna è profondamente innamorata del proprio compagno, il momento immediatamente successivo al raggiungimento dell’orgasmo può essere vissuto come una sorta di perdita: il culmine del piacere è stato raggiunto e la donna e l’uomo si sono disgiunti, una sensazione che potrebbe essere vissuta dalla donna come un incanto che si spezza, da qui la malinconia e la tristezza che possono portare alle lacrime. Il suggerimento per gli uomini, in questi casi, è di stare vicino alle proprie compagne ed abbracciarle, in modo che il contatto fisico e l’intimità non si interrompano. Un dato curioso della ricerca evidenzia come il disturbo sia particolarmente diffuso tra le gemelle e tra quelle classificate dallo studio come “emozionalmente attive“, che dopo aver avuto rapporti sessuali divengono preda di “sensazioni negative che portano a un periodo acuto di depressione o irritabilità”.

Condividi questo articolo: 




 

Altre Notizie