Luteina per un cervello sempre giovane

Per mantenere il nostro cervello in forma, dobbiamo seguire tutti i giorni una serie di consigli, come ad esempio adeguate abitudini alimentari: spinaci, cavoli e uova aiutano a restare fisicamente in forma, ma hanno anche benefici cognitivi. A concentrarsi sul ruolo della luteina in essi contenuta è uno studio pubblicato su Frontiers in Aging Neuroscience. La luteina è una sostanza nutritiva che il corpo non può produrre da solo, per cui deve essere acquisita attraverso la dieta, principalmente da verdure a foglia verde (come spinaci e cavoli), avocado e uova.

Precedenti studi hanno esaminato il ruolo di questo nutriente su adulti più anziani. I ricercatori dell’Università di Illinois, invece, in questo caso, hanno scelto di concentrarsi su adulti di mezza età, visto che il lento declino delle capacità cognitive legato all’invecchiamento può iniziare anche intorno ai trenta anni.

I ricercatori hanno reclutato 60 adulti tra 25 e 45 anni e misurato la luteina negli occhi, perché questa sostanza si accumula nei tessuti del cervello, ma anche nell’occhio, cosa che consente di misurarne i livelli senza usare tecniche invasive. Quindi, utilizzando elettrodi sul cuoio capelluto, hanno misurato l’attività neurale nel cervello mentre i partecipanti eseguivano un compito che richiedeva attenzione. Hanno così visto che la risposta neuro-elettrica dei partecipanti più anziani con livelli superiori di luteina era più simile a quella dei più giovani rispetto ai loro coetanei con meno luteina”, ha detto Anne Walk, prima autrice dello studio. Inoltre “la luteina sembra avere un ruolo protettivo: chi ne aveva di più, era in grado di impegnare più risorse cognitive per completare l’attività”.

Luteina a cosa serve (proprietà e benefici)

La luteina ha numerose proprietà. Tra queste sicuramente la più importante è la sua azione antiossidante, ma in realtà possiamo riscontrare molti altri effetti benefici:

  • Azione antitumorale: alcuni studi hanno dimostrato che la luteina è un ottimo agente antitumorale, che previene lo sviluppo del cancro, soprattutto a livello della pelle e dell’utero. Per quanto riguarda la pelle, infatti, i raggi ultravioletti spesso possono risultare dannosi, a causa dell’azione ossidativa che provocano sui tessuti. La luteina, schermando i raggi ultravioletti azzurri, crea una barriera naturale, aiutando a prevenire il rischio dei tumori.
  • Sistema cardiovascolare: la luteina rinforza il sistema cardiovascolare, diminuendo il rischio di infarti, patologie cardiache, e soprattutto l’arterosclerosi, aiutando anche a ridurre in questo caso, le manifestazioni correlate a questa patologia.>
  • Sistema digerente: la luteina previene anche numerose patologie a carico di stomaco e intestino, potenziando l’attività di peristalsi intestinale.
  • Vista: la luteina è una delle principali componenti della retina, una struttura dell’occhio fondamentale per una visione corretta, poiché riceve i raggi luminosi e li invia alle terminazioni nervose deputate alla vista. Una carenza di luteina può provocare dei danni all’occhio, come ad esempio la Degenerazione Maculare, che comporta una netta riduzione della visione centrale.
  • Sistema immunitario: è stato dimostrato che la luteina stimoli l’attività del sistema immunitario, innalzando le difese dell’organismo nei confronti degli agenti patogeni che potrebbero minacciarne la salute.

Luteina controindicazioni ed effetti collaterali
La parola “luteina” deriva dal termine latino luteus, che vuol dire giallo. La luteina infatti è un pigmento di colore giallo, ed è un carotenoide correlato al beta-carotene e alla vitamina A. secondo i nutrizionisti, il modo migliore per assimilare al meglio la luteina tramite gli alimenti, è quello di associarli a cibi ricchi di grassi.

La luteina ha numerosi effetti benefici per l’organismo, in particolare per gli occhi e nella prevenzione del cancro. Tuttavia, l’utilizzo spropositato che negli ultimi anni è stato effettuato degli integratori a base di luteina, ha comportato un aumento dei alcuni problemi come effetto collaterale di questa sostanza. La luteina è un ottimo antiossidante, ma gli integratori a base di questo principio vanno sempre assunti dietro prescrizione medica.

È sempre meglio assumere la luteina attraverso gli alimenti, frutta, verdura e uova in primis, piuttosto che introdurla artificialmente mediante integratori. In ogni caso, spesso chi non gradisce il sapore della verdura, o chi ne consuma abitualmente poca, preferisce assumere questi prodotti. La luteina pura artificiale, una volta introdotta nell’organismo, va a depositarsi a livello della pelle e negli occhi; quella che si trova negli alimenti invece, si distribuisce nell’organismo in maniera più controllata, e non necessariamente va a creare accumuli nei tessuti.

Condividi questo articolo: 




 

Altre Notizie