Acqua contaminata da Pseudomonas aeruginosa: allarme rientrato

Acqua contaminata da batterio, allarme rientrato. Le bottiglie commercializzate con i marchi Eurospin Blues naturale effervescente e Cutolo Rionero naturale effervescente sono sicure e possono essere utilizzate. La revisione delle analisi prevista dalla legge ha ribaltato il primo esito, non riscontrando tracce dei batteri. La notizia è stata diffusa Non è la prima volta che accade come abbiamo evidenziato nel libro Scaffali in allerta che abbiamo pubblicato qualche mese fa. Questo vuol dire che il richiamo diffuso dal Ministero della salute deve essere considerato nullo. Di seguito pubblichiamo il comunicato dell’azienda.

Il 5 settembre, nell’ambito dei controlli igienico sanitari svolti di routine dai tecnici ASL e ARPAB, veniva effettuato un prelievo presso il serbatoio di stoccaggio dell’acqua minerale della Società Fonte Cutolo Rionero in Vulture SrL. da tale prelievo emergeva, in data 13 settembre, la presenza, nel solo serbatoio di stoccaggio, del batterio pseudomonas aeruginosa. Non si erano evidenziate tracce di batterio nel prodotto imbottigliato, ma, seguendo la prassi e le linee guida ministeriali in materia, l’Azienda ha provveduto al ritiro temporaneo, precauzionale dei prodotti inviati ai punti vendita tra il 5 settembre e il 13 settembre, per rassicurare i propri Consumatori, in attesa di riconferma analitica.

La Regione Basilicata, in stretta collaborazione con l’Azienda Fonte Cutolo Rionero in Vulture SrL, aveva attivato un sistema di monitoraggio continuo in merito alla verifica della salubrità dei prodotti a marchio Cutolo e l’Azienda Fonte Cutolo Rionero in Vulture SrL. aveva posto in essere tutte le misure necessarie per un accurato monitoraggio delle linee produttive e dei prodotti confezionati, collaborando con le autorità preposte per i campionamenti utili a verificare la salubrità dei propri prodotti.

In data 18 settembre l’ARPAB procedeva ad un’ulteriore analisi del serbatoio di stoccaggio presso l’Azienda Fonte Cutolo Rionero in Vulture s.r.l., con l’obiettivo di monitorare la situazione. I risultati di queste analisi, di cui l’azienda ha avuto comunicazione, in data 22/09/2017, dall’Arpab con Protocollo n. 2017 0011399 del 22/09/2017, evidenziano che il batterio pseudomnas aeruginosa “non è presente“.

È ESCLUSA quindi la presenza di tale batterio alla fonte, al serbatoio di accumulo dell’acqua minerale, nei prodotti finiti e nell’intero ciclo produttivo. Rimane alto l’impegno dell’Azienda teso a garantire un assoluto livello di qualità e purezza dell’acqua imbottigliata e di attenzione al consumatore, che da sempre contraddistingue le aziende del Gruppo San Benedetto. Per il Gruppo San Benedetto, la sicurezza dei propri consumatori è la priorità assoluta.

Condividi questo articolo: 




 

Altre Notizie