Uragano Irma arriva sulle Florida Keys, Trump: “Dio benedica tutti”

L’uragano Irma si e’ di nuovo rafforzato a categoria 4, con venti fino a 210 chilometri orari, mentre prosegue la sua rotta verso la Florida. La parte settentrionale del cosiddetto ‘eyewall’ di Irma, ovvero l’anello di temporali in cui avvengono i fenomeni più forti della perturbazione, ha raggiunto le isole più a sud delle Florida Keys. E sono almeno tre i morti in Florida dove e’ cominciato l’impatto dell’uragano Irma ma che da ore e’ subisce le conseguenze della mastodontica perturbazione in arrivo: un uomo e’ morto nella contea di Monroe, che comprende Key West, dopo aver perso il controllo del furgone mentre stava trasportando un generatore, altri due persone sono morte in un incidente stradale nella contea di Hardee. Lo riferisce la Abc.

Oltre un milione di persone in Florida sono rimaste senza elettricità a causa del passaggio dell’uragano Irma, che nel frattempo ha toccato la terra ferma nel sud delle Florida Keys. In particolare, a Cudjoe Key, alle 9.10 del mattino locali. I suoi venti soffiano a oltre 215 km orari.

“La cosa piu’ importante e’ che si preghi per noi” ha detto il governatore della Florida Rick Scott parlando con la Nbc, mentre l’uragano Irma lancia la sua violenta corsa lungo il ‘Sunshine State’. Il repubblicano Scott ha riferito di aver parlato con il presidente Donald Trump: “ha fatto in modo che tutto cio’ che ho chiesto al governo federale ci sia stato dato”, ha detto. Negli ultimi giorni Scott si e’ fatto portavoce dell’allerta in attesa di Irma, lanciando messaggi perentori su prevenzione e ordini di evacuazione.

Il servizio meteo nazionale negli Usa ha diramato una allerta per Atlanta, in Georgia, per un allarme tempesta tropicale. Ed e’ la prima volta che una emergenza di questo tipo viene segnalata per la città nello stato meridionale. L’allerta segnala che condizioni da tempesta tropicale sono attese nelle prossime 36 ore. Intanto, le compagnie aeree hanno già cancellato circa 10.000 voli, circa 7.000 dei quali in Florida.

“La Guardia Costiera americana, Fema (l’ente federale per la gestione delle emergenze, ndr) e tutte le persone coraggiose federali e statali sono pronte – ha scritto il presidente Trump su Twitter – Irma sta arrivando. Dio benedica tutti”.

Condividi questo articolo: 




 

Altre Notizie