Al via il progetto “Raccontami l’energia” di Infoenergia

Un progetto di educazione ambientale, promosso da Infoenergia e in collaborazione con L’Istituto Europeo di Design, che vede coinvolti i bambini delle classi IV delle scuole primarie e le loro famiglie per far conoscere in modo semplice e divertente i vantaggi del risparmio energetico e delle fonti rinnovabili.

È questo l’obiettivo di “Raccontami l’energia”, un gioco-racconto che ha lo scopo di educare, sensibilizzare ed informare i bambini sulle tematiche dell’efficienza energetica e delle fonti rinnovabili, trasferendo nozioni base sulle tecnologie, sugli interventi e sui comportamenti quotidiani volti al risparmio energetico.

Il progetto prevede la consegna ad ogni classe IV aderente di un gioco che, partendo dal racconto di un personaggio fantastico, legato al tema del consumo consapevole, permette ai bambini di scoprire le fonti rinnovabili e costruire una casa efficiente, all’interno della quale trovano posto le diverse tecnologie legate al risparmio energetico.

Scopo del gioco è infatti proprio quello di realizzare la casa e dotarla di tutte le più efficienti tecnologie, rispondendo a semplici quesiti e seguendo le indicazioni degli esperti che guideranno la “costruzione” tramite una narrazione.

Attraverso il gioco i bambini impareranno quanto sia importante evitare gli sprechi di energia e ridurre le emissioni di CO2, e come sia possibile ottenere questo risultato attraverso azioni realizzabili nelle proprie case: interventi immediati (come l’utilizzo di lampadine a basso consumo) o complessi (isolamento delle pareti dell’appartamento), comportamenti virtuosi (controllare la temperatura del riscaldamento domestico) o semplici buone abitudini (andare a scuola a piedi e spegnere le luci quando si esce di casa).

La IV edizione del progetto di educazione ambientale di Infoenergia quest’anno ha due grandi novità: la collaborazione con IED – Istituto Europeo di Design – e la concessione del Patrocinio da parte del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare.

Un semplice gioco-racconto che ha lo scopo di educare, sensibilizzare ed informare i bambini sulle tematiche dell’efficienza energetica e delle fonti rinnovabili. Sono già più di 30 i Comuni che hanno aderito all’iniziativa con le loro scuole. Oltre ad educare in maniera ludica i ragazzi “Raccontami l’energia” è dedicato anche ai loro genitori grazie alla “Guida al risparmio energetico” allegata al gioco: un piccolo manuale dove vengono riprese ed approfondite in maniera più dettagliata tutte le tematiche affrontate nel gioco.

“Se vogliamo contribuire alla crescita di una cultura rispettosa dell’ambiente – ha dichiarato l’Amministratore di Infoenergia Giuseppe Bono – è necessario accompagnare i bambini attraverso esperienze concrete e divertenti, stimolando in loro la sensibilità verso un uso consapevole e responsabile dell’energia.

Condividi questo articolo: 




 

Altre Notizie