Parchi: Presentata la III Edizione di International Parks festival

Si terrà dal 19 al 24 Maggio 2016 nella bellissima cornice offerta dalla Centrale Taccani di Enel Green Power a Trezzo sull’Adda (Mi) la terza edizione dell’International Parks Festival che torna con un programma fitto e interessante, pensato per coinvolgere gli specialisti e le istituzioni, ma anche per avvicinare sempre più i cittadini e gli appassionati di tematiche ambientali.

La manifestazione, organizzata con il patrocinio e la collaborazione di Città di Trezzo sull’Adda, Regione Lombardia, Federparchi, Parco Adda Nord, e ideata e diretta da FeDa Srl, è stata presentata oggi nel corso della conferenza stampa che si è tenuta a Palazzo Lombardia. Presenti: CLAUDIA MARIA TERZI, assessore all’Ambiente di Regione Lombardia, AGOSTINO AGOSTINELLI, vicepresidente Federparchi, DANILO VILLA, sindaco di Trezzo sull’Adda, ELEONORA FRIGERIO, coordinatrice Federparchi Lombardia, ELISABETTA PARRAVICINI, presidente ERSAF, ANGELO NASSO, responsabile Unità territoriale Veneto-Lombardia di Enel Green Power. DANIELE BARONIO, coordinatore International Parks Festival.

“Oggi più che mai – dice Claudia Maria Terzi, assessore regionale all’Ambiente, Energia e Sviluppo Sostenibile – i parchi sono i “paladini” storico ambientali dei territori, esecutori materiali della loro salvaguardia e promotori di biodiversità e di sostenibilità ambientale. I cambiamenti continui ai quali sono sottoposti i Parchi, rendono sempre più necessarie riflessioni e analisi per acquisire maggiori conoscenze culturali e tecnologiche; fondamentali, poi, per trovare soluzioni adeguate e innovative di salvaguardia e di promozione dei territorio naturali. Le giornate di International Parks festival sono un esempio lampante della strada da seguire”.

“I temi fondamentali della terza edizione dell’International Parks Festival – spiega Agostino Agostinelli, vice presidente di Federparchi – sono l’educazione, intesa come valore che deve approdare nella vita quotidiana delle persone e dei luoghi, e la sostenibilità, intesa come capacità dell’uomo di prendersi cura dei territorio con rispetto ma anche con vitalità. Il Festival di quest’anno vuole valorizzarle, creando confronto e collaborazione tra diversi soggetti. Cercheremo di creare connessioni tra università, mondo delle professioni, operatori pubblici, imprese e cittadini, perché si sviluppi un confronto capace di indagare e rafforzare le grandi potenzialità dei Parchi, sia sul piano locale che su quello nazionale ed europeo”.

“Siamo convinti che la biodiversità e la sostenibilità siano temi centrali dell’oggi e, insieme, grandi scommesse del futuro – spiega Danilo Villa, sindaco di Trezzo. Portare questioni così importanti nella nostra città, significa confermare l’attenzione per l’Ambiente e la qualità della vita; perseguiti anche attraverso l’adesione di Trezzo ad altre iniziative di sensibilizzazione come il Patto dei Sindaci e la Giornata Europea dello Sviluppo sostenibile di cui il Festival, per noi, rappresenta un’anticipazione. L’impegno sull’ambiente non è mai abbastanza; per questo è importante insistere con approfondimenti e ragionamenti; per questo siamo orgogliosi, anche nella terza edizione, di ospitare a Trezzo l’International Parks Festival, un evento che ci consente di essere parte attiva di un parterre che parla di Ambiente e di Sostenibilità”.

“E’ un importante traguardo quello che tagliamo quest’anno: la terza edizione dell’International Parks Festival testimonia come la manifestazione sia diventata un appuntamento fisso per discutere e confrontarsi sui temi ambientali – ha spiegato Eleonora Frigerio, coordinatrice di Federparchi Lombardia – Quest’anno abbiamo voluto essere presenti con un tavolo interattivo: da Trezzo D’Adda si potranno conoscere e soprattutto vedere, con alcuni filmati dedicati, i 24 parchi lombardi. A presentare l’iniziativa ci saranno le nostre Guardie Ecologiche Volontarie. La presenza delle Gev, sarà ancora una volta un valore aggiunto: grazie alla loro disponibilità e alla loro passione del raccontare ai visitatori i diversi territori dei Parchi lombardi, si trasformeranno nel miglior biglietto da visita per i territori di appartenenza”.

“ERSAf è diventato un partner ormai stabile del Festival dei Parchi – spiega Elisabetta Parravicini, presidente – e ha voluto consolidare di anno in anno una collaborazione alla quale abbiamo creduto fin dall’inizio. Siamo presenti dalla prima edizione e quest’anno abbiamo intensificato ulteriormente la nostra partecipazione mettendo in programma due temi portanti: la presentazione del progetto LIFE Gestire 2020 e la nostra nuova gestione del Parco dello Stelvio. Le iniziative in programma sono finalizzate a presentare e promuovere al meglio le attività positive messe in campo negli ultimi mesi: da un lato il sentiero per non vedenti in Val Masino, dall’altro il foraging, ovvero l’utilizzo di erbe spontanee in alimentazione”.

“Anche per l’edizione 2016 abbiamo deciso di mettere, con orgoglio, a disposizione del territorio un patrimonio artistico e allo stesso tempo industriale come la nostra centrale di Trezzo sull’Adda – afferma Angelo Nasso di Enel Green Power – Riteniamo molto importante offrire l’opportunità alle persone di visitare il nostro bellissimo impianto, scoprendo con divertimento come si genera energia elettrica dall’acqua e come Enel Green Power opera in maniera sempre più sostenibile sul territorio. Per tutto questo, nell’international Parks Festival 2016, oltre ad esserne mail sponsor, abbiamo voluto fare di più, organizzando una giornata di centrale aperta che darà la possibilità di vedere da vicino gli impianti storici di produzione dell’energia e di toccare con mano l’impegno alla sostenibilità di aziende come la nostra”.

“L’edizione 2016 di International Parks Festival – spiega Daniele Baronio, coordinatore dell’International Parks Festival – punta alla qualificazione e professionalizzazione per gli operatori, le libere professioni e gli studenti, attraverso stimoli e contenuti di innovazione culturale, concettuale, simbolica e tecnologica in linea con i cambiamenti in corso e futuri. Essere e partecipare al Festival significa vivere un momento di incontro e di confronto con i protagonisti dell’ambiente, con le loro idee, progettualità, applicazioni concrete, con l’idea di far conoscere e presentare a un pubblico sempre più ampio modelli riproducibili ed esportabili. Essere a IPF significa costruire il futuro nel quale i parchi saranno sempre più un volano turistico e culturale”.

Come spiegato dagli organizzatori e promotori, INTERNATIONAL PARKS FESTIVAL sarà una sei giorni costruita per discutere, parlare, condividere e comprendere il mondo dei Parchi con spunti e idee su tematiche importanti come la tutela del territorio, l’educazione, la comunicazione e il giornalismo ambientale, i cambiamenti climatici. Anche il periodo scelto per la manifestazione non è casuale. All’interno dell’edizione 2016, infatti, ci saranno la celebrazione della Giornata Mondiale della Biodiversità (22 maggio) e di quella Europea dei Parchi (24 maggio).
Oltre ai momenti di incontro, ampio spazio anche per il tempo libero, per le famiglie e gli amanti della natura ad esempio sabato 21 maggio, con la GIORNATA DI CENTRALE APERTA di Enel Green Power, la biciclettata ALIENI IN CITTA’, alla scoperta delle piante esotiche sotto casa, e la musica serale con BIG BAND IN CONCERT, concerto nel Parco. Ancora iniziative, domenica 22 maggio con UOMO & ANIMALE PER LA BIODIVERSITA’, una dimostrazioni unica dei corpi di Polizia, Forze armate e delle Associazioni che lavorano con gli animali per la tutela dell’ambiente e delle persone. E ancora, QUATTRO PASSI NELLA BIODIVERSITA’, camminata nella natura per conoscere da vicino la ricchezza naturalistica del nostro territorio.
Spazio anche all’ARTE con le mostre di pittura (Opere di Roberta Musi, Vito Mele e Bruno Beniamino Pozzi), gli elaborati didattici COLORIAMOCI DI NATURA, un’esposizione con tele stampate a mano dai bambini delle scuole dell’infanzia e primarie, le mostre di fotografia SGUARDI NEL BOSCO a cura di ERSAF Lombardia e l’esposizione del fotografo Mario Donadoni. Novità dell’anno, il VIAGGIO IMMERSIVO NEI PARCHI di Federparchi, la mostra virtuale che consente di entrare in tutti i parchi italiani attraverso un’App dedicata. Da non perdere anche il percorso sensoriale per non vedenti MI PIACE LA FORESTA. Per chiudere le giornate, film, documentari o cortometraggi; tutte le sere con la rassegna GREEN CIAK.

Inaugura il Festival Barbara Degani, sottosegretario di Stato al Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare.

Parteciperanno: Tessa Gelesio, presente al taglio del nastro, sarà la moderatrice del convegno inaugurale del 19 maggio 2016 (ore 10,00, sala Liberty della Centrale Taccani Enel Green Power di Trezzo sull’Adda); Antonio Lubrano e Luca Mercalli, presidente Società Meteorologica Italiana (RAI3, Scala Mercalli). Ci saranno, inoltre, molti rappresentanti dei Parchi e decine di esperti, manager, architetti, biologi, economisti, scienziati e giornalisti. Il programma completo della manifestazione, sul sito www.internationalparksfestival.com. Gli eventi sono tutti a ingresso libero.

Condividi questo articolo: 




 

Altre Notizie