Mercato Internazionale della dieta Mediterranea

Il 21 Dicembre 2013, Slow Food Alto Salento festeggia il Terra Madre Day con il Mercato Internazionale della Dieta Mediterranea.

La manifestazione avrà come ospiti d’onore tre comunità con progetti provenienti dai quattro angoli del Mediterraneo: i cuochi dell’Alleanza Slow Food con i Presidi del Marocco, i produttori del Mercato della Terra di Foça (Turchia), e i produttori di Alexandropoli e Metsovo (Grecia). Oltre agli stand a loro dedicati, queste comunità presenteranno a turno un piatto tipico del loro territorio rappresentativo della ricchezza della dieta mediterranea. Ad aiutarli ci saranno gli chef di Carovigno della rete di Terra Madre, che prepareranno le pettole in oro del Parco e zuppa del Mediterraneo.

Presenti gli stand dei Presìdi Slow Food della regione Puglia (caciocavallo podolico, pomodoro fiaschetto di Torre Guaceto, pomodoro regina di Torre Canne, fico mandorlato di San Michele Salentino, biscotto di Ceglie Messapica; capocollo di Martina Franca), e delle comunità del cibo di Terra Madre i produttori caseari dell’Alto Salento e dei pescatori di Torre Guaceto (Cooperativa Emma).

Particolare attenzione sarà poi rivolta ai produttori biologici del comune di Carovigno. Il Mercato Internazionale della Dieta Mediterranea non si rivolge solo agli appassionati di cibo di qualità, ed è per questo che Slow Food organizzerà uno spazio dedicato ai più piccoli, con la presentazione del progetto degli Orti in Condotta, realizzato con la partecipazione del Presidio della carota di Polignano. Completeranno poi il percorso gli antichi mestieri ritrovati.

Non mancherà la Pampanella, prodotto dell’Arca del Gusto (semplice cagliata che deve il suo nome alla foglia di vite nella quale veniva posta per farla raffermare).

La manifestazione si aprirà con una conferenza stampa (ore 18:30) con ospiti internazionali tra cui Piero Sardo – Presidente della Fondazione Slow Food per la Biodiversità Onlus

Ad accompagnare la serata, “la zampogna annunziatrice” di Nico Berardi e Patrizia Fazio, duo di zampogna e ciaramella.L’ingresso alla manifestazione è libero, ma ricordate che presso lo stand degli Orti in Condotta, Slow Food Alto Salento raccoglierà fondi per realizzare un orto in una scuola primaria di Carovigno.

Condividi questo articolo: 




 

Altre Notizie