I giovani dell’Unesco in viaggio sul “binario della cultura”

Grandi realtà digitali, start up innovative e istituzioni viaggiano insieme sul “binario della Cultura”, diretti verso un modo nuovo di promuovere il patrimonio culturale italiano. A riunirle è il Comitato Giovani della Commissione Nazionale Italiana per l’UNESCO, che il 30 giugno prossimo, presso LUISS ENLABS, uno dei maggiori acceleratori di startup in Europa, sito dentro la Stazione Termini a Roma, presenterà l’iniziativa “Il binario della Cultura”. Si tratta di una rassegna di incontri dedicati ad approfondire il rapporto tra giovani, cultura e innovazione, con l’obiettivo di promuovere nuove forme di accesso alla cultura, rafforzare la consapevolezza di condividere un patrimonio culturale comune e sostenere una cittadinanza attiva aperta al mondo.

Moderati da Paolo Petrocelli, Presidente del Comitato Giovani della CNI per l’UNESCO, rappresentanti del mondo delle istituzioni, della cultura e dell’innovazione si confronteranno con oltre 60 giovani soci UNESCO provenienti da tutte le regioni d’Italia e una platea di professionisti e studenti. Tra i relatori anche Philippe Daverio, noto storico dell’arte; poi Alessandro Fusacchia, Capo di Gabinetto del MIUR; Cristian Carrara, Presidente Commissione Cultura Regione Lazio; Stefano Polli, Vice Direttore ANSA; Danilo Gismondi, Direttore Sistemi informativi Trenitalia; Enrico Bellini, Senior Analyst Public Policy di Google; Luca La Mesa, Singularity University Rome Chapter Ambassador; Matteo Frigerio, Legal Counsel Airbnb Italy; Pejman Tadayon, artista e musicista.

I giovani soci laziali, guidati dal Rappresentante Regionale Antonio Geracitano, consegneranno poi al Presidente della Commissione Cultura Regione Lazio Cristian Carrara le migliaia di firme raccolte per sostenere la campagna a sostegno della candidatura di Civita di Bagnoregio a Patrimonio dell’Umanità UNESCO. Un atto simbolico questo, a testimonianza dell’impegno e della presenza sul territorio del Comitato Giovani, che ha contribuito attivamente al raggiungimento dell’obiettivo fissato di oltre 30.000 firme, tramite una campagna di sensibilizzazione portata avanti in prima persona su tutto il territorio regionale.
L’evento si chiuderà con la nomina della prima ambasciatrice donna del Comitato, la giovane attrice palermitana Giulia Andò, scelta per la straordinaria capacità di valorizzare la sua terra, la Sicilia e la città di Palermo, attraverso il suo impegno e il suo talento in campo artistico e culturale. Giulia Andò entrerà così a far parte del prestigioso gruppo di ambasciatori che supportano il Comitato Giovani, di cui fanno parte fra gli altri anche Paolo Fresu, Vittorio Nocenzi e Davide “Boosta” Di Leo.

Condividi questo articolo: 




 

Altre Notizie