I giorni del vasetto,Fare Verde affronta la crisi fondendo memoria e futuro

Una vera e propria festa dell’autoproduzione e dell’autosufficienza, tra antichi saperie pannelli fotovoltaici. Per tre giorni famiglie e cittadini faranno conserve, marmellatee saponi naturali per l’inverno. Per bambini e ragazzi giochi e laboratori ecologici.

TAGLIACOZZO (AQ), 27 agosto 2013 – Da venerdì 30 agosto a domenica 1 settembre sono “i giorni del vasetto”. Su iniziativa di Fare Verde, famiglie e cittadini si riuniranno a Villa San Sebastiano, frazione di Tagliacozzo (AQ), per autoprodurre conserve, marmellate e saponi naturali. E fare festa.

È molto di più che un tentativo di tornare alle tradizioni di un tempo”, afferma Massimo De Maio, presidente nazionale di Fare Verde e Tagliacozzano di adozione, “per tre giorni proveremo un diverso modello di organizzazione sociale ed economica per reperire una parte dei beni che consumeremo in inverno: autoprodurremo invece di acquistare, ridurremo i rifiuti riutilizzando i vasetti in vetro dell’anno precedente, useremo prodotti locali ristabilendo un contatto diretto con i contadini del territorio. Cercheremo di affrontare la crisi e le minori disponibilità economiche delle famiglie eliminando i costi legati a sprechi, trasporti, logistica, pubblicità, rifiuti ed inquinamento, ottenendo beni di qualità superiore a quella delle merci industriali. Lo faremo insieme, cercando di riannodare legami comunitari spezzati dalla società consumistica, facendo festa perché, in un momento di profonda depressione, il cambiamento degli stili di vita deve essere accompagnato da gioia e divertimento”.

Così, mentre una parte degli adulti saranno impegnati a riempire vasetti per l’inverno, altri terranno occupati i bambini in animazione a sfondo ecologico e laboratori di educazione ambientale. Le due serate previste per venerdì 30 e sabato 31 agosto saranno riempite con colloqui su decrescita felice e stili di vita ecologici per affrontare la crisi, grigliate e pizzate comunitarie, musica popolare a base di zampogna, fisarmonica e tamburelli.

Il gazebo sotto il quale ci riuniremo la sera sarà illuminato da LED alimentati da pannelli fotovoltaici e per organizzarci abbiamo usato internet e social network”, sottolinea De Maio, “allo stesso tempo, cercheremo di recuperare il saper fare dei nostri nonni contadini, fondendo tradizione e futuro: saperi tradizionali, innovazione tecnologica e innovazione sociale sono gli ingredienti essenziali per trasformare i nostri territori, ritenuti per decenni “depressi” e “marginali”, in laboratori di nuovi modelli economici e sociali ecologicamente sostenibili e capaci di futuro”.

I giorni del vasetto non sarebbero stati possibili senza la collaborazione logistica del Comune di Tagliacozzo e della Pro Loco di Villa San Sebastiano”, conclude De Maio, “A loro, ai volontari che ci stanno aiutando e a quanti parteciperanno, un grazie di cuore”.

All’iniziativa parteciperanno giovani e famiglie con bambini provenienti dalla Marsica, dal Lazio e dal Molise. L’evento è aperto a tutti. Programma e informazioni sono sul sito www.fareverde.it

Condividi questo articolo: 




 

Altre Notizie