lungo la Via Francigena,racconto del viaggio in tempo reale

L’iniziativa coinvolgerà un gruppo di camminatori (giornalisti, blogger e comunicatori) che racconteranno in diretta la loro esperienza con un diario multimediale, prima di partecipare al Festival della Viandanza

per conoscere uno dei tratti più suggestivi dell’antico percorso di pellegrinaggio che sarà raccontato in un diario multimediale aggiornato in tempo reale raccogliendo video, foto e testimonianze sulla cultura, la storia e le tradizioni dell’area attraversata. E’ l’appuntamento CamminaFrancigena, promosso dalla Provincia di Siena con l’organizzazione di Itineraria dal 27 al 31 maggio, coinvolgendo un gruppo di tredici camminatori che percorreranno “contromano”, da sud a nord, le cinque tappe previste, prima di tuffarsi nella seconda edizione del “Festival della Viandanza”, che torna a Monteriggioni dal 31 maggio al 2 giugno.

CamminaFrancigena partirà lunedì 27 maggio da Radicofani e arriverà a Monteriggioni venerdì 31 maggio, toccando Bagno Vignoni, Torrenieri, Lucignano e Siena. I partecipanti – giornalisti, blogger, videomaker e fotografi – saranno ospitati in strutture ricettive che aderiscono al circuito Terre di Siena Green e racconteranno ogni giorno la loro singolare esperienza con testi, video e immagini che saranno pubblicati sui siti www.camminafrancigena.it e www.terresiena.it, oltre che sui profili Terre di Siena di Facebook e Twitter. Grazie all’uso di un trasmettitore satellitare sarà possibile visualizzare in diretta la posizione del gruppo tramite una mappa interattiva presente sulla home page del sito. L’evento sarà promosso anche attraverso i portali che fanno capo al network del Movimento Lento, www.movimentolento.it e con la newsletter “Il Movimento Lento”.

monteriggioni-5

Una volta raggiunto Monteriggioni, i Camminatori parteciperanno alla seconda edizione del Festival della Viandanza, che torna protagonista dopo il successo della prima edizione proponendo un’iniziativa che unisce cultura e turismo lento e che coinvolgerà oltre cento ospiti, tra cui Moni Ovadia, Têtes de Bois e Sergio Staino, con lezioni all’ombra degli ulivi, viandanze in natura e decine di eventi gratuiti all’insegna della socializzazione e della cultura.

“Con l’iniziativa CamminaFrancigena – afferma l’assessore al turismo della Provincia di Siena, Anna Maria Betti – la Provincia di Siena ha voluto cogliere l’occasione della seconda edizione del Festival della Viandanza per valorizzare ulteriormente gran parte del percorso della Via Francigena che attraversa le Terre di Siena per circa 120 km. La Provincia e i Comuni, in collaborazione con la Regione Toscana, hanno investito, da diversi anni, energie e risorse per mettere in sicurezza e indicare l’intero tracciato con un’efficace segnaletica che renda il percorso facilmente fruibile a tutti”.

“La promozione della via Francigena – aggiunge Betti – è sicuramente un’azione strategica per favorire lo sviluppo di un turismo lento e consapevole nelle Terre di Siena, che punti a unire la cultura con il turismo lento e consapevole e con un’accoglienza qualificata all’insegna dei principi di sostenibilità, valorizzando anche le imprese aderenti al circuito Terre di Siena Green. Saranno proprio loro a ospitare i partecipanti all’evento CamminaFrancigena, garantendo quella cultura dell’accoglienza che caratterizza, da sempre, la nostra provincia e sulla quale siamo impegnati sempre di più affinché il visitatore si senta a tutti gli effetti un cittadino delle Terre di Siena. A questo si uniscono le grandi potenzialità delle nuove tecnologie e dei social media, che consentono di raggiungere milioni di persone, potenziali visitatori, a costi contenuti e con ricadute molto positive”.

Condividi questo articolo: 




 

Altre Notizie