Terremoto Emilia: i concerti nei caseifici un aiuto a ripartire

Reggio Emilia, 7 giugno 2012 – Forse non è il momento più adatto per pensare alla musica e al piacere, penseranno alcuni, ma è proprio in questi giorni di paura, tristezza e desolazione a causa del sisma che ha colpito diversi caseifici che bisogna trovare la forza di reagire e cercare di non arrendersi. Per questo, Arci di Reggio Emilia e il Consorzio del Parmigiano Reggiano hanno deciso, nonostante il momenti di difficoltà, di riproporre anche per quest’anno i Concerti della via Lattea. Da giovedì 7 giugno, le armonie musicali e il Re dei Formaggi ritorneranno a parlare la stessa lingua e a riproporre una serie di serate musicali in nome della solidarietà ai caseifici colpiti.

Musica e solidarietà

Come detto, da giovedì 7 giugno, riprende l’iniziativa musicale che nell’arco delle nove edizioni precedenti in cui si è svolta la manifestazione ha trovato sempre un crescente consenso tra il pubblico delle province di Reggio Emilia, Parma e Modena. Oltre alle caseifici e latterie, I Concerti delle Via Lattea si svolgerà anche nelle cantine e nella acetaie, anch’esse teatro di numerosi danni dovuti al sisma, della zone di produzione del Lambrusco. Visti gli avvenimenti degli ultimi giorni, i concerti non si terranno più nei magazzini di stagionatura ma all’esterno dei caseifici al fine di escludere eventuali pericoli e permettere così lo svolgimento degli eventi nella condizione di massima sicurezza.

Il programma dell’iniziativa, che si dipana per tutto il periodo estivo e che si concluderà il 7 ottobre, coinvolge 24 Comuni (Bagnolo in Piano, Campagnola Emilia, Canossa, Castelnovo sotto, Castelnovo né Monti, Castelnuovo Rangone, Castelvetro di Modena, Concordia sulla Secchia, Correggio, Fidenza, Formigine, Lama Mocogno, Modena, Montese, Novi, Rio Saliceto, Sala Baganza, San Martino in Rio, San Prospero, Scandiano, Sestola, Soragna, Traversetolo, Villa Poma) delle tre province emiliane e della provincia di Mantova.

Gli appuntamenti sono promossi da Arci, grazie al Consorzio del Parmigiano-Reggiano e al Consorzio Vini Reggiani, al sostegno di Filozoo, nonché il contributo di Legacoop Modena, Taroni forniture casearie, Banca Reggiana e J-Service, con il patrocinio della Regione Emilia Romagna. La manifestazione, che dal suo esordio rappresenta un “unicum” che ha riscosso un successo che è andato via via crescendo, mette insieme due mondi, quello della musica e quello del Parmigiano-Reggiano, apparentemente così distanti, ma che esprimono entrambi valori di cultura; quelli della creazione artistica ai massimi livelli e quelli dei saperi della tradizione di un prodotto, il Parmigiano-Reggiano, che vanta secoli di storia. I Concerti della Via Lattea si confermano quindi anche per il 2012 come luoghi e momenti dove si crea aggregazione culturale e sociale.

 

Condividi questo articolo: 




 

Altre Notizie