un’altra economia è possibile,IO Equo guarda oltre la crisi

COLTIVIAMO UN’ALTRA ECONOMIA!

Un’alternativa concreta e sostenibile ai disastri causati dagli squilibri del modello economico dominante è il Commercio Equo e Solidale.

Questo commercio agisce non solo basandosi sul mero scambio di prodotti, ma anche come forte cassa di risonanza per azioni che coinvolgono le popolazioni produttrici e sull’opinione pubblica destinataria dei prodotti importati, permettendo così di dare una voce a campagne di sensibilizzazione e di boicottaggio atte a migliorare lo sviluppo dei paesi coinvolti, le condizioni di lavoro e di vita delle piccole comunità spesso minacciate da multinazionali senza scrupoli o gestioni insensate delle risorse locali.

Scegliere il commercio equo e solidale permette di donare rispetto del lavoro e del pianeta destinando in maniera consapevole la nostra fiducia e permettendo di dare un supporto reale in loco.

L’11 maggio si celebra la Giornata Mondiale del Commercio Equo e Solidale e Altromercato scende in piazza con “IO.EQUO“, una campagna che “guarda oltre la crisi, investendo su un’economia reale fondata sul rispetto dei diritti e su una maggior equità nelle relazioni commerciali”.

Molte le iniziative previste per tutto il mese di maggio su tutto il territorio nazionale e molte le facce note che supportano il progetto come Don Luigi Ciotti, Patrizio Roversi, Syusy Bladyi o Neri Marcorè da sempre impegnati in azioni di sensibilizzazione.

Cosa possiamo fare noi?

Condividere la consapevolezza e la solidarietà tutti i giorni, scegliendo almeno in parte prodotti liberi e solidali e ricordando sempre che, anche attraverso le scelte che passano dal nostro carrello della spesa, é possibile agire attivamente sull’economia mondiale.

Condividi questo articolo: 




 

Altre Notizie